rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Lincoln

Palermo riscopre i suoi monumenti: al via il restauro del Genio di Villa Giulia

Si tratta del secondo intervento dopo la riqualificazione della fontana d'Ercole alla Favorita. Il progetto è stato redatto dai tecnici comunali dell'ufficio Città Storica e approvato dalla Soprintendenza

Tecnici all'opera, da domani, per riportare all'antico splendore il Genio di Villa Giulia. L'intervento rientra nell'ambito del progetto pilota di "manutenzione ordinaria programmata per la prevenzione dei degradi fisici del patrimonio scultoreo cittadino" voluto dall'amministrazione comunale. Si tratta del primo stralcio dell'intervento su tutto il parco statuario della villa storica  programmato in "priorità 1" nel progetto generale. L'ultimo intervento di restauro risale al 1997/2000.

All'inizio del mese di agosto i tecnici avevano restaurato la Fontana d’Ercole. L’attività di manutenzione ordinaria continua, prevista a rotazione per 5 anni su tutto il patrimonio scultoreo cittadino (circa 170 opere), prevede il contestuale monitoraggio dei beni e, ove necessiti, la programmazione di propri interventi di restauro. Il progetto, redatto dai tecnici comunali dell’ufficio Città storica, è stato approvato dalla Soprintendenza. Gli interventi specifici, avallati di volta in volta, saranno eseguiti tramite la restauratrice incaricata Serena Bavastrelli individuata con procedure di pubblica evidenza che coordina la squadra di operatori Reset e appositamente formati dall’amministrazione comunale, sotto la direzione lavori dei tecnici specializzati in restauro dell'ufficio città Storica dell'Area Tecnica della riqualificazione urbana e delle infrastrutture

"Tale organizzazione - si legge in una nota del Comune - resa possibile grazie alla proficua collaborazione operativa della Reset ottimizza e valorizza le risorse e le professionalità interne all'amministrazione consentendo di gravare sui bilanci solo per minima parte (le risorse per l'incarico della restauratrice e quelle per l'acquisto dei materiali di consumo)". Questo primo blocco dei lavori riguarda interventi di "pulitura dei depositi pulvirulenti, disinfezione e contrasto dei depositi biologici", e interesserà il grande complesso scultoreo dell’emiciclo del Genio di Palermo. In particolare: il Genio di Palermo con la vasca, La Gloria, L’infedeltà, La maldicenza, Il Maomettanesimo, Lo Scisma Greco, L’Eresia, L’Ozio, L’Abbondanza tra cui le note statue del Marabitti.

Il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla Riqualificazione urbana e infrastrutture, Emilio Arcuri, nell’esprimere “apprezzamento per le attività messe in campo dall'ufficio Città storica dell'Area Tecnica della Rui e dalla Reset”, confidano “che l'iniziativa possa essere sostenuta dalla collaborazione di tutti i cittadini, al fine di mantenere alta l'attenzione per la cura e il decoro del pregiato patrimonio storico artistico e monumentale della Città, scoraggiando azioni vandaliche e comportamenti incivili di pochi che ne pregiudicano la salvaguardia e la conservazione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo riscopre i suoi monumenti: al via il restauro del Genio di Villa Giulia

PalermoToday è in caricamento