rotate-mobile
Cronaca Montepellegrino / Via Pietro Bonanno

Oscar della ristorazione di lusso, trionfa la filiera corta di Villa Costanza 

I piatti del menù, preparati con specialità locali, hanno conquistato la giuria del "World Luxury Restaurant Awards" e schiacciato la concorrenza. Marco e Costanza Durastanti pensano già ai progetti futuri: "Produrremo un vino autoctono e una birra con la nostra etichetta"

La filiera corta di Villa Costanza conquista il primo posto agli Oscar per i ristoranti di lusso. Il ristorante pizzeria palermitano, di Marco e Costanza Durastanti, ha sbaragliato la concorrenza alle finali in Vietnam: è il vincitore della sezione "cibo sano/cibo di qualità". 

I piatti del menù nascono da un accordo con gli agronomi Codifas, che gestiscono l'orto urbano in via Galletti (ad Acqua dei Corsari), e dalle tantissime partnership con i produttori locali di specialità della provincia. Il ristorante non utilizza farina 0, ma solo grani antichi macinati a pietra e lievitati naturalmente. E ha un sacco di presidi Slow food Sicilia. I formaggi e i  salumi tutti obbligatoriamente siciliani e le mandorle sono di Baucina. Il pane nero di Castelvetrano, la pizza "Ruota del carretto siciliano" fatta al posto della mozzarella con la vastedda di pecora del Belice, miele di ape nera sicula, carpaccio di vacca cinisara, zucchine, pomodoro datterino e mandorle di Baucina bio, antipasti, primi e secondi a base di suino nero dei Nebrodi e conditi con l'olio evo di Biancolilla sono solo alcune delle prelibatezze che è possibile gustare in via Pietro Bonanno, alle pendici di Monte Pellegrino. 

Villa Costanza ai "world luxury restaurant"

"Questo riconoscimento - afferma Marco Durastanti - ci dà la forza e la voglia di continuare su questa linea". Lui e sua sorella Costanza stanno già lavorando a nuovi progetti: "Produrremo un vino autoctono, un Grillo, e una birra con la nostra etichetta e apriremo altri orti-frutta dove produrremo le nostre verdure. Queste soddisfazioni ti danno la carica per affrontare le nuove sfide". 

La vittoria di questo Oscar ha permesso a Villa Costanza di essere inserita all'interno di un portale internazionale dove vengono sponsorizzate le strutture premiate: "Questo vuol dire avere molta visibilità con conseguenze positive per il business". Oltre all'Oscar vero e proprio, che un delegato del ristorante ha ritirato in Vietnam e che presto arriverà a Palermo, a Marco e Costanza va anche una targa d'argento. "Grazie a tutto lo staff - conclude Marco - perché non avremmo ricevuto questo premio senza l'impegno e la dedizione di tutti i nostri collaboratori".


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oscar della ristorazione di lusso, trionfa la filiera corta di Villa Costanza 

PalermoToday è in caricamento