Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù / Via del Vespro

Vigili urbani al Policlinico: auto prelevate e oltre 50 multe

La polizia municipale è intervenuta per liberare la piazza. Una studentessa di medicina denuncia: "Perchè non hanno fatto nulla contro i posteggiattori che invadono la zona?". Messina: "Azione programmata. Non trovato alcun parcheggiatore"

L'operazione della polizia municipale - foto Mobilità Palermo

Operazione anti posteggio e posteggiatori abusivi. Durante l'operazione scattata questa mattina un comando della polizia municipale ha prelevato diverse vetture ed elevato oltre 50 sanzioni amministrative per le auto parcheggiate nella piazza, dove si incontrano via Mendola, via del Vespro e via Liborio Giuffrè, alle spalle dell'ospedale Policlinico.

"Non si tratta di un blitz, come ho letto da qualche parte, ma di un'azione costante e programmata rispetto alle risorse disponibili del corpo che rappresento", spiega il comandante Vincenzo Messina. Stando a quanto scritto su MobilitaPalermo, però, l'intervento sarebbe giunto a seguito della richiesta di un cittadino, M.Bonomo, che dal 15 aprile ha inviato giornalmente una mail senza ottenere risposte.

Dopo diverse segnalazioni giunte in redazione, Claudia Costanza, studentessa della Facoltà di Medicina, questa mattina ha immortalato le scene dell'operazione (vedi foto) commentando sul gruppo Facebook "Posteggiamo i posteggiattori": "Policlinico - Parcheggio sgomberato e macchine multate. Peccato che il parcheggiatore era dall'altro lato della strada beato che si prendeva il caffè". Che fosse lui non è dato saperlo, ma la situazione in quella zona può essere presa ad "esempio" riguardo la ormai nota piaga che affligge la città. "La piazza è ormai ostaggio di queste persone che la utilizzano come se fosse di loro proprietà e ti chiedono 2 euro per lasciare l'auto. Non volendo pagare ti si viene detto di andare via e lasciare spazio ai 'clienti paganti'.

Si pensi che la piazza era stata chiusa con dei cordoli bassi prontamente da loro rimossi per far accedere le vetture. Anche nelle strade limitrofe ci sono adesso degli extracomunitari che si sono dedicati a questa 'professione', ma sono molto più tranquilli e non ti minacciano se gli neghi il pagamento". Ma come se non bastasse, a dimostrazione dello stato di abbandono della zona, la studentessa fa notare che "in via del Vespro c'è un marciapiede interamente occupato da automobili, con annessi abusivi, tanto che i pedoni devono necessariamente utilizzare la carreggiata per arrivare da una parte all'altra della via".

E se da una parte troviamo i cittadini, stanchi di vedere maltrattata la città e di essere alla mercé dei cosiddetti parcheggiatori abusivi, dall'altra c'è la legge con tutte le sue controversie. Una sentenza della Cassazione depositata l'8 aprile scorso, ha risparmiato un immigrato, anch'egli parcheggiatore abusivo, dal pagamento di un'ammenda di 100 euro poiché il questore aveva utilizzato impropriamente lo strumento dell'ordinanza per chiedere il rispetto di una norma contemplata già dal codice della strada (articolo 7, comma 15-bis).

Ciò nasce dal fatto che il parcheggiatore abusivo non commette un reato ma un illecito, da punire con una sanzione amministrativa. Sul fatto, il comandante Messina sottolinea i nuovi metodi di questa gente che "ha attivato, mi viene da pensare, un servizio di cassa continua. Attendendosi l'arrivo della polizia municipale, qualcuno passerà a riscuotere gli incassi così far trovare agli agenti le tasche dei parcheggiatori vuote. Per potere intervenire diversamente è necessario che si configuri l'estorsione (dunque a seguito della richiesta obbligatoria di denaro, pena: danni alla macchina, ndr), così da permettere altro genere di azioni". (Le foto in allegato sono di Claudia Costanza)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili urbani al Policlinico: auto prelevate e oltre 50 multe

PalermoToday è in caricamento