Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Vigili in borghese nelle strade del sesso: nasce il piano anti prostituzione

"Sembra che nel corso di una tempestosa riunione Orlando sia stato duramente redarguito dal prefetto": l'indiscrezione rivelata da Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc, spiega come sia nato il programma per arginare il fenomeno. Controlli tra Favorita e centro storico

"Sembra che nel corso di una tempestosa riunione in Prefettura, Orlando sia stato duramente redarguito dal prefetto e da qui sia nata un’ordinanza anti prostituzione, poi trasmessa al neo comandante dei vigili urbani Gabriele Marchese". L'indiscrezione è stata rivelata da Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc. Che spiega come sia nato il nuovo piano del Comune contro la prostituzione. Da ieri i vigili stanno pattugliando sia il Parco della Favorita che le aree del centro storico che ogni notte si trasformano nelle strade del sesso.

Su imbeccata di Orlando, il comandante della polizia municipale ha ordinato ai suoi uomini di presidiare le zone maggiormente frequentate dalle prostitute per quindici giorni con operazioni in borghese e auto civetta. Il Comune vuole fare sul serio per arginare il fenomeno. E lo fa partendo da un accurato monitoraggio tra la Favorita e nello spazio compreso tra piazza Tredici Vittime, via Lincoln, la zona della Cala, il Foro Italico e le strade tra via Garibaldi e via Roma. L’operazione in notturna è iniziata ieri e finirà il 4 febbraio. Un pattugliamento con orari rigidi (dalle 22 alle 5) che servirà a stilare un rapporto finale.

"Finalmente il sindaco Orlando si è svegliato dal suo lungo sonno e ha dato disposizioni alla polizia municipale di fare accurati controlli per contrastare la prostituzione - spiega Sabrina Figuccia  -. Diceva qualcuno che a pensar male si fa peccato ma spesso s’indovina e così, nei corridoi dei palazzi comunali, si sussurra che, che ha già ordinato ai suoi di pattugliare sia il Parco della Favorita che tutte le strade, soprattutto del centro storico, che tradizionalmente ospitano il tristissimo spettacolo della prostituzione".

"E’ da tempo, troppo tempo, che tutti sanno quello che avviene sotto i nostri occhi, ma nessuno finora ha potuto, o voluto, fare qualcosa di concreto - prosegue - Adesso, quest’ennesima iniziativa di Orlando, che mi auguro non resti l’ennesimo proclama ai quattro venti, una prassi alla quale il sindaco ci ha ormai abituato. Contrastare la prostituzione significa soprattutto liberare le tantissime vittime, creare delle regole certe, come avviene in molti altri paesi civili, facendo in modo di eliminare un sistema di criminalità, che prospera da sempre alla luce del sole. E’ arrivato il momento di dire finalmente basta”.

Sul piano anti prostituzione interviene anche l'ex capolista del Movimento Cinque Stelle ed ora consigliere comunale, Igor Gelarda: "Non posso che essere soddisfatto che l'attuale amministrazione comunale stia dando corso al piano per il contrasto alla prostituzione che avevo già  proposto io in campagna elettorale e che avevamo ufficialmente presentato a fine maggio come parte integrante di un articolato piano sicurezza su Palermo. Certo sembra che ci sia voluto un intervento del Prefetto per spronare il sindaco della città piu accogliente al mondo, ironizza Gelarda. Ma già da tempo si è superato il limite della decenza in certe zone della città, che però sono lontane dal centro prediletto e riguardano solo i cittadini di serie b. Inoltre contrastare la prostituzione per strada significa diminuire i flussi di donne sfruttate su Palermo Speriamo solo che  il piano venga applicato in maniera costante e non sia il solito fuoco di paglia di questa amministrazione. Sempre delle indiscrezioni  apprendiamo che il servizio verrà svolto prevalentemente in borghese, ci dispiace.  Se fosse stato svolto in divisa e in collaborazione con le altre forze dell'ordine avrebbe avuto anche una forma di prevenzione e dissuasione verso i clienti, che vanno sanzionati al codice della strada.  Ad ogni modo, conclude Gelarda, Se il sindaco avesse bisogno di consulenza o sostegno per perfezionare questo piano il Movimento cinque stelle palermitano sarà,  per una volta e nel solo interesse dei cittadini,  a sua disposizione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili in borghese nelle strade del sesso: nasce il piano anti prostituzione

PalermoToday è in caricamento