Cronaca

Polizia Municipale: seminario “Educazione alla Legalità”, progetto “Quartiere Vivo”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è svolto stamani il seminario “Educazione alla Legalità” nei locali dell’Associazione EURO in viale dell’Olimpo n. 30/a che ha concluso l’attività prevista dal Progetto “Quartiere Vivo”, promosso dalla Polizia Municipale nel quartiere S. Filippo Neri, ex Zen.

Il comandante della Polizia Municipale ha fatto gli onori di  casa alla presenza del viceprefetto Maria Rosa Trio, del vice questore Giuseppe Bellassai e  delle numerose autorità civili e militari. L’assessore comunale alla Scuola, Barbara Evola, ha sottolineato “l’importanza nella nostra comunità della educazione alla legalità intesa come educazione alla “normalità" che vada al di là del progetto”.

Il Comandante Vincenzo Messina ha invece ricordato “il senso del progetto che ha inteso affermare la cultura della legalità  partendo dalla scuola e sviluppando l'esperienza di polizia di prossimità che interviene per la risoluzione delle problematiche del quartiere proponendo soluzioni e progetti”. Il Progetto “Quartiere Vivo”, è iniziato nel gennaio del 2014 con lo scopo di sensibilizzare il senso civico dei residenti del quartiere di San Filippo Neri, ex Zen, per promuovere un nuovo rapporto tra i cittadini e gli operatori del Corpo di Polizia Municipale. Con 'Quartiere Vivo', è stato sperimentato un nuovo modello di polizia di comunità, mediante un processo di consultazione con la popolazione e con il coinvolgimento in partnership di enti e associazioni.

Al progetto hanno aderito il FAI - Fondo Ambiente Italiano - delegazione di Palermo e gli Istituti Comprensoriali 'Falcone e Borsellino' e 'Sciascia' aventi le rispettive sedi nel quartiere. Il progetto è stato realizzato in quattro fasi: nella prima sono stati effettuati una serie di laboratori e seminari che hanno coinvolto i cittadini del quartiere S. Filippo Neri e gli operatori della Polizia Municipale, su temi quali Gestione dei conflitti, Front office e la
gestione del reclamo, Comunicazione interpersonale, Violenza di genere prevenzione e controllo.

La seconda fase, ha registrato interventi nel settore scolastico con argomenti quali 'Educazione alla legalità' - 'Io Sto nel quartiere e Consiglio di Quartiere dei ragazzi'- 'Educazione stradale'. Il Progetto di vigilanza ambientale, nella terza fase, è stato sviluppato con due campagne promozionali ' Lo ZEN Si Differenzia' e l'organizzazione della 'Giornata della differenziata' che ha coinvolto gli abitanti del quartiere.

La quarta ed ultima fase, inerente le 'Azioni di Sicurezza' è stata realizzata in tre linee di intervento riguardanti il servizio di prossimità, lo sportello di sicurezza ed il potenziamento del parco veicoli e delle dotazioni strumentali della Polizia Municipale, da impiegare per il controllo del territorio del quartiere. Il progetto 'Quartiere vivo', è stato finanziato con decreto regionale nell'ambito dell'attuazione territoriale dell'ASSE VI 'Sviluppo Urbano sostenibile del P.O. FESR Sicilia 2007-2013
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Municipale: seminario “Educazione alla Legalità”, progetto “Quartiere Vivo”

PalermoToday è in caricamento