rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Vigili del fuoco, mezzi obsoleti: "Sono vecchi e insufficienti, soccorsi a rischio"

A disposizione dei pompieri di tutto il comprensorio solo 23 autopompe e 11 autobotti con un'età media di vent'anni. L'ultima assegnazione è avvenuta nel 2010. A breve aprirà anche un nuovo distaccamento a Cefalù. Il comando provinciale: "Acquisire nuovi mezzi"

I mezzi a disposizione dei vigili del fuoco sono vecchi e insufficienti: solo 23 autopompe e 11 autobotti, con un'età media di vent'anni. Ad ammetterlo è la stessa dirigenza del comando in una nota: "Un parco automezzi obsoleto che non consente di fronteggiare nemmeno i guasti e le avarie", dichiara Francesco Fazzari. E' quindi necessario correre ai ripari il prima possibile per far fronte alle esigenze di soccorso del comprensorio.

Sei delle ventitrè autopompe di cui i pompieri possono fare uso hanno dai ventitrè ai trentaquattro anni, così tanti che risulta difficile anche ripararle a causa della difficoltà di reperire i pezzi di ricambio. Inoltre, il costo dei singoli interventi sarebbe praticamente superiore al valore del mezzo stesso. Vale lo stesso per le autobotti: ben otto di questi mezzi hanno dai venticinque ai trentatrè anni e soltanto tre hanno un'età tra i sedici e i sei anni.

L'ultima assegnazione è avvenuta nel 2010. Anche in occasione del recente distaccamento a Carini e Camporeale, denunciano i vigili del fuoco, non sono stati acquistati nuovi mezzi. A breve aprirà una stazione anche a Cefalù e sarà necessario acquisirne qualcuno.

"Gli incendi dello scorso 16 giugno - conclude la nota dei vigili del fuoco - hanno messo in evidenza, ancora una volta, le criticità derivanti dalla carenza di mezzi efficienti, al punto che non è stato possibile effettuare ulteriori, seppur necessari, richiami in servizio di personale operativo in turno libero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili del fuoco, mezzi obsoleti: "Sono vecchi e insufficienti, soccorsi a rischio"

PalermoToday è in caricamento