rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Politeama / Via Mariano Stabile

Tensione in centro fra due vigili e un automobilista: "Aggrediti per aver detto no al parcheggio in zona rimozione"

Gli agenti, che sarebbero stati colpiti con calci e pugni, sono finiti al pronto soccorso e hanno riportato traumi. L'automobilista identificato dai carabinieri

Pomeriggio di tensione ieri in via Mariano Stabile per due agenti della polizia municipale impegnati in un'attività di controllo in centro. "Uno sconosciuto ci ha aggrediti soltanto perché, rispondendo a una sua domanda, gli abbiamo detto che non poteva parcheggiare in zona rimozione", racconta uno dei due vigili. Gli agenti sono finiti al pronto soccorso di Villa Sofia dove sono stati visitati e dimessi con sette giorni di prognosi: uno dei due ha riportato un trauma cervicale, l'altro un trauma al ginocchio destro.

I fatti si sono verificati all'altezza del numero civico 119 di via Stabile, quasi all'altezza dell'incrocio con via Wagner. I due agenti erano a bordo di un furgoncino, stavano redigendo gli atti di alcuni verbali e attendevano l'arrivo di un carro attrezzi per il prelievo di un veicolo risultato privo di assicurazione. A un certo punto, un automobilista ha chiesto loro se poteva lasciare la macchina su quel lato della strada dove vige un divieto di sosta con zona rimozione. Alla risposta negativa da parte dei vigili, l'uomo avrebbe prima avuto un battibecco con gli agenti, poi li avrebbe offesi e minacciati e infine si sarebbe scagliato contro di loro e li avrebbe colpiti con calci e pugni. Successivamente avrebbe anche rifiutato di fornire le proprie generalità.

Sul posto, su richiesta degli agenti della polizia municipale, sono dunque giunti i carabinieri che hanno identificato l'automobilista: un residente alla Marinella con diversi precedenti penali alle spalle. I vigili sporgeranno denuncia per l'accaduto.

Il sindaco Roberto Lagalla ha espresso "ferma condanna per l’aggressione" e ha aggiunto: "Ai due vigili urbani va tutta la mia solidarietà e l’augurio di una pronta guarigione e voglio esprimere con fermezza che nessun tipo di intimidazione farà arretrare il Comando della polizia municipale e questa amministrazione nell’ambito dei controlli della città che nell’ultimo periodo si sono intensificati, affinché diventino un monito ai cittadini a rispettare le regole".

Anche la Fp Cgil di Palermo, il gruppo Rsu e il coordinamento polizia municipale della Fp Cgil, "esprimono la propria solidarietà ai colleghi aggrediti nell’espletamento della propria funzione, e condannano il vile atto di aggressione ad opera di un automobilista non curante delle regole".

“Non si può continuare ad assistere ad aggressioni verso i lavoratori pubblici, in questo caso 2 agenti di polizia municipale, senza che gli stessi lavoratori siano tutelati da normative adeguate”, dicono Lillo Sanfratello segretario provinciale Fp Cgil e il gruppo Rsu. "Bisogna introdurre tutti gli strumenti, anche tecnologici, che tutelino l’incolumità dei lavoratori, a maggior ragione se si tratta di colleghi che lavorano su strada, rischiando la propria incolumità", aggiungono Gianfabio Monacò e Luigi D’Antona del coordinamento polizia municipale Fp Cgil di Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione in centro fra due vigili e un automobilista: "Aggrediti per aver detto no al parcheggio in zona rimozione"

PalermoToday è in caricamento