Cronaca

Discariche abusive, entro ottobre saranno attivate tredici telecamere

Definiti i dettagli per il servizio di videosorveglianza che sarà affidato ad Amg. Il sistema costituito da 42 postazioni fisse collegate alla sala operativa della polizia municipale

Una discarica a San Lorenzo

Discariche, finalmente qualcosa si muove. Dopo la bufera che ha portato alle dimissioni del vice sindaco Marianna Caronia, il sindaco di Diego Cammarata, ha definito oggi i dettagli del servizio di videosorveglianza, affidato all'inizio della settimana ad Amg in un incontro con i vertici e i tecnici della società e l'assessore all'Ambiente, Michele Pergolizzi. Il percorso individuato non prevede più la copertura di 13 siti a rotazione mensile, ritenuto “un sistema infruttuoso e dispendioso”.

Nel bando revocato, infatti, la videosorveglianza era prevista come servizio temporaneo e sperimentale per un periodo di tre mesi, con cui sarebbe stata garantita la copertura soltanto di 13 siti alla volta: le stesse telecamere, cioè, nell'arco di tre mesi sarebbero state spostate in modo da coprire un totale di 39 siti, da monitorare 13 alla volta e per un mese ciascuno. Con il risparmio realizzato grazie all'affidamento del servizio ad Amg, si è stabilito, quindi, che si procederà per lotti successivi e che si partirà subito con l'attivazione di telecamere in 13 postazioni fisse che verranno monitorate per un anno: i siti verranno indicati da Amia, in base alle criticità già accertate.

Si potrà dire addio quindi alle discariche che invadono Palermo. Discariche storiche, come quella di via Santuario Cruillas, piazza santa Chiara, via Felice (Cruillas), via Emanuele Paternò o via Ruffo di Calabria (Baida). Oppure quelle che nascono come i funghi in diversi punti della città: piazzale Lennon, via Altofonte, via Palmerino e chi più ne ha più ne metta.

Le prime tredici telecamere saranno già attive entro fine ottobre. Il sistema previsto sarà costituito da 42 postazioni fisse, collegate tramite una rete wireless, ad una postazione centrale dedicata presso la sala operativa della polizia municipale, dove viene già gestito il sistema di videocontrollo delle strutture a rischio e della relativa viabilità della città. Verrà così garantita la videosorveglianza continua di ciascuna discarica della città, per 24 ore al giorno e per 365 giorni l'anno. La realizzazione delle opere e la successiva gestione verrà effettuata da Amg, che ha già realizzato e gestisce il servizio di videocontrollo nei siti sensibili della città. “Sono molto soddisfatto per i tempi rapidi con cui la questione è stata affrontata e risolta - sottolinea il sindaco - e per le economie realizzate, che ci consentiranno di garantire il servizio per un anno, effettuando il controllo contemporaneo di tutte e 42 le discariche censite”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discariche abusive, entro ottobre saranno attivate tredici telecamere

PalermoToday è in caricamento