Comune e Amap "blindano" viale Regione: in funzione i sensori anti allagamento

I primi sette rilevatori sono stati installati - insieme alle telecamere - in corrispondenza di corso Calatafimi, viale Leonardo da Vinci e via Lazio. Altri verranno a breve posizionati in via Belgio e via Pitrè. Orlando: "Eventi estremi sono destinati a ripetersi, quindi necessario attrezzarci"

Alluvione del 15 luglio a Palermo

In funzione da ieri notte nei sottopassi di viale Regione Siciliana i primi sette sensori anti allagamento. Sono stati installati in corrispondenza di corso Calatafimi, viale Leonardo da Vinci e via Lazio. Altri rilevatori verranno a breve posizionati in via Belgio e via Pitrè dove, per una migliore alimentazione elettrica, saranno collegati ad alcuni pannelli fotovoltaici. E' questa la risposta del Comune alle piogge che allagano la circonvallazione, come avvenuto lo scorso 15 luglio.

In caso di pioggia, i sensori rilevano l'eventuale presenza di allagamenti nei sottopassi inviando aggiornamenti in tempo reale a una centralina unica. Alcune telecamere invece riprendono la situazione con aggiornamento ogni 20 minuti. Nei prossimi giorni si procederà a installare la segnaletica in corrispondenza di ciascun sottopasso, in entrambi i sensi di marcia. Se anche in uno solo dei sottopassi dovessero essere riscontrate criticità, scatterà l'attivazione di tutti i segnalatori luminosi nei vari sottopassi. La situazione in ciascun punto verrà comunque monitorata, permettendo all'Amap o alla polizia municipale di intervenire tempestivamente.

Il sistema - costato quasi 200 mila euro e messo a punto dalla società EnterMed, individuata con gara sul mercato elettronico - è già stato testato nel corso delle ultime 24 ore in corrispondenza dell'allerta gialla diramato dalla Protezione civile. "In presenza di un avviso di allerta meteo - spiega Alessandro Di Martino, presidente dell'Amap - dobbiamo comunque monitorare i punti sensibili e più soggetti al rischio di allagamento. Tramite questo sistema potremo però effettuare il controllo da remoto con una migliore organizzazione del lavoro ed un risparmio di energie, offrendo allo stesso tempo un tempestivo servizio di informazione ai cittadini per evitare che possano trovarsi bloccati all'improvviso".

Per il sindaco Leoluca Orlando "un importante passo per la sicurezza del principale asse viario della città, consci del fatto che purtroppo eventi estremi sono destinati a ripetersi e che quindi è necessario attrezzarci quanto più possibile per informare e prevenire. Mi auguro che Amap con la consueta professionalità porti a termine l'installazione del sistema, ancora più necessario con l'avvicinarsi del periodo più piovoso dell'anno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Utile come un termometro, aiuta a scoprire le polmoniti: perché comprare un saturimetro

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

Torna su
PalermoToday è in caricamento