menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga e i soldi sequestrati

La droga e i soldi sequestrati

Guida spericolata tradisce 3 corrieri della droga: sequestrati 8 chili di hashish e 19.000 euro falsi

La polizia ha arrestato due palermitani e un napoletano. Hanno tentato di forzare il posto di blocco in viale Regione Siciliana, ma si sono visti sbarrare la strada. Se venduta, la droga avrebbe fruttato circa 30 mila euro

In tre percorrono viale Regione Siciliana con un'auto piena di hashish, 8 chili, e banconote false, 19 mila euro. La loro andatura, a volte troppo spericolata e altre fin troppo prudente, ha insospettito la polizia che ha deciso di fermali trovando il prezioso carico. Le manette sono scattate per un napoletano e due palermitani.

L'operazione degli agenti della sezione antidroga della Squadra Mobile con la collaborazione dei colleghi dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e del commissariato Zisa-Borgo Nuovo è stata messa a segno giovedì ma è stata resa nota oggi.

In manette sono finiti Nicola Baratto Nicola, napoletano 47enne, e i palermitani Salvatore Gnoffo, 29 anni e Rosario Agnello, 27 anni. 

"I tre - spiegano dalla Questura - percorrevano viale Regione Siciliana a bordo di un’auto intestata a Baratto e guidata da Gnoffo. La guida avventata ha insospettito la pattuglia della squadra mobile, impegnata in un servizo di prevenzione. Il fatto che l’autista del mezzo alternasse spericolatezza a prudenza e che gli occupanti guardassero insistentemente fuori dal finestrino ha alimentato i sospetti dei poliziotti". 

Gli agenti hanno quindi segnalato ai colleghi la posizione del mezzo. Quando è stato intimato l'"Alt Polizia” i tre hanno tentato la fuga ma si sono visti sbarrare la strada. All’interno dell’auto, contenuti in un plico, c'erano la droga e le banconote falsificate. Ritrovata nel mezzo e sequestrata anche la somma di 650 euro, stavolta in banconote autentiche. La droga, se immessa sul mercato al dettaglio, avrebbe potuto fruttare ai malviventi oltre 30.000 euro. I tre arrestati si trovano al Pagliarelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento