Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Baglio Scorzadenaro, il caso del gioiello dimenticato da tutti finisce a Striscia La Notizia

La vicenda della villa del tardo Cinquecento che si trova lungo viale Regione di fronte al Pagliarelli, proprio sotto il cavalcavia di via Ernesto Basile, affrontata in tv da Stefania Petyx. Concetta Amella, consigliere comunale M5S: "Invitiamo il sindaco a dare risposte"

Il caso di Baglio Scorzadenaro, villa del tardo Cinquecento che si trova lungo viale Regione di fronte al Pagliarelli, proprio sotto il cavalcavia di via Ernesto Basile, finisce in televisione. Stefania Petyx è infatti "tornata" nella sua Palermo con le telecamere di Striscia La Notizia per parlare di uno dei gioielli dimenticati della città. La struttura - costruita nel bel mezzo di quella che un tempo era la Conca d'Oro - da molti anni si trova in uno stato di totale degrado e abbandono, lasciata in balia di vandali e ladri, come denunciato già nel 2018 in un reportage di PalermoToday.

Nel 1983 la villa venne in parte abbattuta per fare posto alla doppia carreggiata della circonvallazione e del baglio originale oggi resta solo un fabbricato. Dopo i lavori di messa in sicurezza e consolidamento per il miglioramento sismico eseguiti nel 2006, per i quali il Comune di Palermo ha speso ben mezzo milione di euro, l'amministrazione ha tentato per ben due volte ad assegnare il baglio, ma senza successo. Il motivo? Troppi soldi da spendere per rendere il baglio abitabile. Così il "gioiello" del tardo '500 è finito in balia di vandali e ladri.

Terminati i lavori di messa in sicurezza e consolidamento per il miglioramento sismico, prima la polizia municipale (nel 2010) e poi l'Avis (nel 2015) hanno rinunciato all'affidamento del bene di proprietà dell'amministrazione. I lavori eseguiti dalla ditta Edilizia Ferrara Costruzioni srl, ultimati nel 2009 e costati al Comune 509 mila euro, hanno infatti riguardato solo il rifacimento della copertura, dei solai, il consolidamento dei muri e la realizzazione dei cordoli in muratura armata.

L'Avis provinciale Palermo, associazione alla quale il Comune voleva dare in concessione il bene per 12 anni, avrrebbe voluto utilizzare baglio Scorzadenaro come centro di raccolta e donazione del sangue. Ma non se ne è mai fatto nulla. A Striscia sono intervenuti anche Mirko Dentici, consigliere del M5S in Quarta circoscrizione ("E' tutto in stato di abbandono", dice) e Concetta Amella, consigliere comunale del M5S ("Potrebbe diventare una sede di rappresentanza del Comune, invitiamo il sindaco a dare risposte").

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baglio Scorzadenaro, il caso del gioiello dimenticato da tutti finisce a Striscia La Notizia

PalermoToday è in caricamento