Cronaca

Viale Regione, il caso approda all'Ars: "Limite a 30 chilometri, multe e brusche frenate"

Andamento lento nel tratto in corrispondenza del Ponte Corleone: Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’Ars, ha presentato un'interrogazione

“Urgono interventi di messa in sicurezza del ponte ‘Corleone’ di viale della Regione siciliana, infrastruttura che consente l’attraversamento del fiume Oreto a molte decine di migliaia di vetture che giungono ogni giorno a Palermo dalle altre località dell’Isola". A parlare è Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’Ars. Il caso è approdato all'Ars. "Con un’interrogazione - dice Figuccia - ho chiesto alla Regione quali iniziative intenda adottare per consentire i necessari interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria dell’infrastruttura, con l’obiettivo di implementarne gli standard di sicurezza”.

Il vice capogruppo di Forza Italia insiste: "Le corsie laterali del ponte, già particolarmente strette, si interrompono bruscamente per confluire, in modo irregolare, su quelle centrali. Una situazione inaccettabile che crea da troppo tempo caos alla viabilità cittadina, mettendo a rischio l’incolumità di automobilisti, motociclisti e ciclisti. A peggiorare ulteriormente le cose è l’abbassamento della velocità (da 50 a 30 chilometri all’ora), in corrispondenza del ponte, scelta del Comune di Palermo dettata dalla volontà di fare cassa con le contravvenzioni, che porta gli automobilisti a brusche e pericolose frenate. Insomma, basta con soluzioni tampone, e per nulla azzeccate"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Regione, il caso approda all'Ars: "Limite a 30 chilometri, multe e brusche frenate"

PalermoToday è in caricamento