menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palermo riscopre il suo patrimonio: restaurata la fontana d'Ercole alla Favorita

Si tratta della prima di 170 opere del parco statuario e dei monumenti di arredo artistico della città storica che saranno recuperati

E’ stata riconsegnata alla cittadinanza la fontana d'Ercole al Real Parco della Favorita, la prima di circa 170 opere del parco statuario e dei monumenti di arredo artistico della città a essere riportata agli antichi splendori. L'intervento di manutenzione ordinaria è stato progettato da tecnici dell'ufficio Città Storica diretto da Tonino Martelli ed è stato progettato dai tecnici comunali, con il tramite della restauratrice Serena Bavastrelli che ha coordinato la squadra di operatori Reset appositamente formati dall'amministrazione comunale. Tre gli architetti che si alternano alla direzione dei lavori: Marilù Cannarozzo, Giuliana Zichichi e Angela Gebbia.

"E' il primo degli interventi di cura continua e sistematica dei beni monumentali cittadini, voluta dall'amministrazione comunale con il progetto pilota di manutenzione ordinaria programmata per la prevenzione dei degradi fisici del patrimonio scultoreo cittadino”, dice il vicesindaco e assessore alla Riqualificazione Urbana e infrastrutture Emilio Arcuri, presente alla cerimonia con il pesidente della Reset Antonio Perniciaro Spatrisano.

Il programma di interventi prevede anche il censimento e la redazione di schede dettagliate per ogni elemento soggetto a manutenzione, nonché la disinfestazione del verde attorno alle statue, la pulizia delle caditoie e la messa in sicurezza laddove necessario. Gli interventi riprenderanno l'1 settembre presso il parco statuario di Villa Giulia, poi sarà la volta del patrimonio della Villa Trabia e in seguito all'interno delle ville comunali. In autunno è calendarizzato l'intervento nel parco statuario dei Quattro Canti e sulle statue di piazza Castelnuovo.  Saranno oggetto di manutenzione anche la fontana del Garraffo a piazza Marina, del Genio di piazza Rivoluzione, del Cavalluccio marino in piazza Santo Spirito, di piazza Giulio Cesare, della Vucciria, di quella all’interno del complesso monumentale dello Spasimo e delle statue di piazza San Domenico.

“Con la conclusione del primo intervento previsto nel quadro degli interventi di riqualificazione del Real Parco della Favorita e visti i risultati ottenuti, si conferma il valore della scelta dell’intervento in house, realizzato dalla società partecipata Reset Palermo”, commenta il sindaco Leoluca Orlando. “E’ la conferma - conclude - del ruolo strategico delle società partecipate comunali e dell’attenzione verso il patrimonio storico-culturale della Città. Voglio esprimere il mio apprezzamento perl’operato della Reset e l’impegno profuso dall’ufficio Città Storica. Grazie al lavoro certosino di censimento e programmazione compiuto in questi anni, abbiamo oggi avviato un programma che restituirà ai palermitani e ai turisti tanti piccoli e grandi tesori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento