Cronaca Libertà / Viale Campania

Tensione al mercatino di viale Campania, vigili urbani aggrediti dagli abusivi

Gli agenti hanno fermato due fratelli che stavano vendendo frutta e ortaggi senza autorizzazione. I due hanno inziato ad inveire contro di loro, per poi arrivare allo scontro fisico "aiutati" da alcuni cittadini. Necessario l'intervento della polizia, un vigile è finito al pronto soccorso

Il mercatino in viale Campania - foto Repubblica.it

Momenti di tensione stamattina al mercatino di viale Campania, dove i vigili urbani sono stati aggrediti da alcuni venditori abusivi. Un agente è finito al pronto soccorso. Per riportare la calma è dovuta intervenire la polizia. Il presidio della polizia municipale stava assicurando il regolare svolgimento delle attività e della viabilità limitrofa, fino a quando intorno alle 9,30 gli agenti hanno individuato due venditori abusivi che nel tentativo di eludere la loro sorveglianza,  si sono intrufolati nei corridoi interni del mercatino, con carrelli carichi di frutta e ortaggi da vendere.

Gli agenti hanno fermato due venditori privi di autorizzazioni amministrative e mentre gli stavano sequestrando la merce, i due - risultati poi fratelli - hanno dato in escandescenze gettando per strada gli ortaggi contenuti nei carrelli, calpestandoli ed inveendo contro gli agenti con ingiurie e spintoni. Altri venditori abusivi sono intervenuti a dar man forte, spintonando gli agenti ed entrando in colluttazione con loro. Anche alcuni cittadini - secondo quanto riferiscono da via Dogali - avrebbero iniziato ad inveire contro gli stessi agenti.

La tensione si è alzata al tal punto che per ripristinare l’ordine pubblico sono intervenute cinque pattuglie della polizia che insieme ai vigili urbani hanno faticato non poco per riportare alla normalità la situazione. Un agente è stato trasportato al pronto soccorso per le cure mediche. I due venditori abusivi, sono stati condotti nei locali del comando di via Dogali: si tratta di D.S. di 18 anni e P.S. di 30 anni, che sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per minacce, lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

"Ancora una volta - dichiara il sindaco Orlando - siamo di fronte ad atteggiamenti arroganti di personaggi che considerano Palermo luogo senza regole e senza rispetto. La mia netta condanna va anche per l'atteggiamento di alcuni palermitani intervenuti a difesa di chi esercita abusivamente l'attività commerciale. Esprimo, infine, la mia solidarietà al personale della polizia municipale coinvolto e apprezzamento per il loro instancabile quotidiano lavoro di legalità sul territorio"

“Ogni giustificazione verso il commercio abusivo che non tutela il consumatore - dice il comandante Vincenzo Messina – va a scapito dei commercianti onesti e dell’imprenditoria sana della città. La nostra attività a difesa della legalità continuerà senza sosta”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione al mercatino di viale Campania, vigili urbani aggrediti dagli abusivi

PalermoToday è in caricamento