Cartacce e staccionata distrutta: viale Campania, oltraggio a Mario Francese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Viale Campania abbandonata all’incuria e flagellata dalla presenza del mercatino settimanale che non si riesce a spostare, nonostante le tante e ripetute iniziative del Consiglio". Lo affermano Maurizio Alesi e Umberto Giglio, consiglieri dell’Ottava Circoscrizione. L’aiuola spartitraffico, intitolata a Mario Francese ucciso dalla mafia, con tanto di lapide alla memoria, si presenta piena di cartacce e con la staccionata distrutta. Alesi e Giglio invitano l’amministrazione comunale a garantire maggiore rispetto e decoro per i luoghi dedicati alle vittime della mafia.

“Quello spazio, come tutti gli altri dedicati ai caduti per mano mafiosa, meriterebbe una cura particolare per il rispetto che si deve a chi ha pagato col proprio sangue, il prezzo dell’intransigenza”. Per questa ragione – concludono Alesi e Giglio – abbiamo presentato una mozione agli uffici preposti.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento