rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Mezzojuso

Il cedimento del viadotto Scorciavacche, riaperto al traffico il tratto fra Villafrati e Mezzojuso

L'infrastruttura ha avuto vita breve, brevissima: inaugurata prima di Natale 2014, crollò il 30 dicembre

Questo pomeriggio, Anas ha riaperto al traffico un altro tratto ammodernato della statale Palermo-Agrigento, tra Villafrati e Mezzojuso, compreso tra i chilometri 226 e 227 della strada statale 121 Catanese e dove si trova l'ormai "celebre" viadotto Scorciavacche 2. 

L'infrastruttura ha avuto vita breve, brevissima. Restò in piedi per appena una settimana: inaugurato prima di Natale 2014, crollò il 30 dicembre. Per la vicenda è stato istruito un processo a carico di 13 persone, tra cui l'ex presidente dell'Anas, Pietro Ciucci.

L’area rimase sotto sequestro fino al mese di marzo del 2017. "Anas - dicono dall'azienda statale - ha quindi disposto all’impresa la ricostruzione del corpo stradale danneggiato, mediante la realizzazione di opere di consolidamento a totale carico della stessa impresa, senza alcun aggravio di spesa per le finanze pubbliche. Per via di una grave crisi finanziaria dell’impresa esecutrice che ha dato luogo a una procedura concorsuale, i lavori sono proseguiti a rilento, anche a causa degli eventi alluvionali del 2018 che hanno danneggiato alcune opere in costruzione. Anas si è comunque prodigata per garantire la ripresa e la prosecuzione delle attività e continua a seguire con attenzione la procedura concorsuale al fine di garantire il completamento dell’intero intervento".

Il tratto aperto al traffico presenta una ​sezione stradale da 10,5 metri, con una corsia per senso di marcia da 3,75 metri e banchine laterali da 1,50 metri. Nei prossimi mesi è prevista l’apertura di nuovi tratti ammodernati, con previsione di apertura dell’intero asse stradale ammodernato entro la fine del 2023.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cedimento del viadotto Scorciavacche, riaperto al traffico il tratto fra Villafrati e Mezzojuso

PalermoToday è in caricamento