Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Politeama / Via Francesco Crispi

"La gestione del porto è disastrosa": duello Orlando-Cannatella per il caos in via Crispi

La parole del sindaco sono la risposta alle critiche del presidente dell'autorità portuale ai provvedimenti presi dall'amministrazione per la gestione della viabilità

“Il presidente dell’autorità portuale, essendo in palese e grave difficoltà nella gestione dell’Ente a lui affidato, sembra aver deciso di lanciarsi in inopportune quanto farneticanti dichiarazioni sull’attività dell’amministrazione comunale che è in queste ore impegnata a porre rimedio ai gravissimi disagi che l’incapacità gestionale dell’autorità portuale sta arrecando ai cittadini e agli automobilisti". E' un attacco netto quello che arriva da parte del sindaco Leoluca Orlando nei confronti del presidente dell’autorità portuale Vincenzo Cannatella. 

Parole che non lasciano dubbi nell'interpretazione e che sono la "risposta" alle critiche mosse dallo stesso Cannatella ai provvedimenti presi dall'amministrazione per la gestione della viabilità in via Crispi. Sì, oggetto del contendere, è sempre lo snodo viario diventato negli ultimi giorni un vero e proprio incubo per i palermitani. La scorsa settimana è stato aperto un nuovo cantiere per la realizzazione dell'anello ferroviario e sono state disposte delle limitazioni al traffico. Allo stesso tempo però si sono anche intensificati i controlli antiterrorismo al porto. Il risultato è stato il caos, file di auto, cittadini esasperati, commercianti sul piede di guerra. Da qui vertici tra le parti interessate e provvedimenti dell'ufficio mobilità. L'ultimo, in ordine di tempo, prevede che le auto non possano accedere al porto dal varco di via Crispi.

La decisione non ha prodotto gli effetti desiderati, innescando un'aspra polemica tra Comune e autorità portuale. "Le ultime decisioni  - aveva criticato Cannatella - comporteranno certamente un gravissimo disagio che si ripercuoterà sulla circolazione cittadina e sulle attività portuali: non potranno accedere contenitori e automezzi commerciali per imbarco afferente traffico extracomunitario il cui ingresso può avvenire soltanto dal varco Santa Lucia dove è dislocato il presidio della guardia di finanza“.

E oggi dal sindaco Leoluca Orlando un nuovo affondo: "Nel ricordare che è pendente presso il Tar un ricorso del Comune di Palermo contro la nomina dello stesso presidente, che non sarebbe in possesso dei requisiti formali previsti dall’incarico, non possiamo che chiederci quando verrà posta fine a questa disastrosa gestione del porto che oggi non è certamente all’altezza di ciò che la città di Palermo si aspetta in termini di servizi e infrastrutture a servizio delle attività economiche e dell’importantissimo settore turistico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La gestione del porto è disastrosa": duello Orlando-Cannatella per il caos in via Crispi

PalermoToday è in caricamento