Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Via Volturno

Rapina studente ma perde il telefonino durante lo scontro: arrestato

La polizia è risalita a un ventiquattrenne che nei mesi scorsi in via Volturno aveva assalito un giovane. Durante la colluttazione, nella quale la vittima fu colpita con un pugno, uno dei due rapinatori perse però il suo cellulare

Via Volturno

Era stato affrontato da due ragazzi in via Volturno che gli scipparono il telefonino al termine di una violenta collutazione. Adesso - a distanza di mesi - la rapina ai danni di un giovane studente palermitano ha trovato uno dei due responsabili. La polizia ha infatti individuato e tratto in arresto Ben Mekki Bilel, ventiquattrenne, volto noto alle forze dell'ordine. Per lui è scattato un provvedimento di custodia cautelare domiciliare.

Durante lo scontro, nel quale la vittima fu colpita con un pugno, uno dei due rapinatori perse un telefonino. Proprio su quel cellulare e sull’analisi dei tabulati, i poliziotti hanno sviluppato la “dorsale” delle loro indagini. Quel telefonino è risultato, infatti, intestato ad un parente del ventiquattrenne arrestato. Fu disattivato il giorno stesso della rapina. Dai tabulati sono emersi dei dialoghi, appena prima dell'accaduto, con una serie di pregiudicati che sono stati ascoltati dai poliziotti.

L’incrocio di queste circostanze ha portato gli agenti a Ben Mekki Bilel, soggetto noto a dispetto della giovane età, per il suo ricco “pedigree” criminale (a suo carico anche un “avviso orale”). Il ragazzo è stato anche riconosciuto dalla vittima. Indagini sono in corso per risalire al complice.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina studente ma perde il telefonino durante lo scontro: arrestato

PalermoToday è in caricamento