Scuola, gli assistenti igienico personali in piazza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Gli assistenti igienico personali sono pronti a scendere in piazza e si sono dati appuntamento per domani alle 11 davanti alla sede dell'assessorato alla Famiglia di via Trinacria. 

"In Sicilia - si legge in una nota - le istituzioni (Regione/Enti Locali, USR Sicilia/MIUR) vorrebbero mettere in atto un vero e proprio scempio sociale colpendo migliaia di assistenti igienico-personale agli studenti disabili siciliani, privando i primi del lavoro dopo oltre 20 anni e gli altri di figure specializzate che li assistono, a partire dall'inizio del nuovo anno scolastico. La garanzia di questi lavoratori specializzati è al contempo garanzia di un pieno diritto allo studio degli studenti disabili, diritto previsto dalla legge 104/92, compreso il servizio di assistenza igienico-personale specializzato, esclusivo e dedicato Oggi con l'uso strumentale di un parere del Consiglio di Giustizia Amministrativa le istituzioni lo vogliono eliminare. Il parere del Cga è solo consultivo, non decisionale e senza alcun valore di legge! e non deve, perciò, essere scagliato dalle istituzioni contro i diritti sanciti dalla Costituzione degli studenti disabili e dei lavoratori del settore".

"Facciamo appello - dicono i promotori della manifestazione - a tutti gli assistenti igienico-personale, famiglie, sindacati, associazioni e chiunque ritiene che questa è una battaglia più che giusta e legittima a unirsi portando ragioni, simboli, volantini, bandiere, cartelli in difesa senza se e senza ma del diritto al lavoro".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento