Pugno in faccia a studentessa, lo "knockout game" sbarca a Palermo?

L'aggressione è avvenuta in via Todaro. La vittima ha raccontato che in due si sarebbero avvicinati chiedendole una sigaretta, poi senza motivo le avrebbero sferrato un colpo. Si teme si tratti della nuova "moda" di prendere a pugni senza motivo gli sconosciuti

Via Agostino Todaro

"Scusa hai una sigaretta?", poi il pugno in faccia e la fuga "col sorriso in bocca". Anche a Palermo sarebbe sbarcato il cosiddetto "knockout game", il "gioco" made in Usa (ma che è già arrivato in altre città italiane) che consiste nel prendere a pugni senza motivo gli sconosciuti. Vittima una studentessa universitaria di 29 anni che ieri mattina all'alba stava camminando in via Todaro, una traversa di via Oreto, per rientrare in casa.

Secondo il racconto della studentessa - che ha allertato la polizia - in due si sarebbero avvicinati e le avrebbero chiesto una sigaretta. Poi senza motivo le avrebbero sferrato un pugno in faccia. La giovane è stata trasportata in ospedale e medicata. La ragazza ha anche detto agli agenti che i due aggressori sono andati via ridendo. Dalla Questura confermano che si tratta di "un episodio anomalo, perchè alla giovane non è stato portato via nulla". Adesso la polizia indaga sull'episodio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • Papireto, tenta suicidio ma si schianta al piano di sotto: ferita una donna

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

Torna su
PalermoToday è in caricamento