Cronaca Via Sant'Agostino

Rischio crolli al Capo: sequestrato palazzo storico, chiusi alcuni negozi

Secondo i vigili urbani - in base ai primi accertamenti - all'ultimo piano di un immobile in via Sant'Agostino sarebbe stata realizzata una struttura in cemento armato che mette in pericolo la stabilità dell'edificio

Le attività sequestrate in via Sant'Agostino

Un palazzo storico giudicato "pericolante" è stato sequestrato e alcuni negozi sono stati chiusi in via Sant'Agostino, nel cuore del Capo. Il sequestro preventivo è stato disposto dal nucleo tutela risorse immobiliari della polizia municipale. Nel tratto di strada ci sono anche numerose bancarelle. Il provvedimento è scattato nel tardo pomeriggio di ieri.

In base alle prime ricostruzioni all'ultimo piano del palazzo sarebbe stata realizzata una struttura in cemento armato che mette in pericolo la stabilità dell'edificio. Per potere rendere agibile di nuovo l'immobile, il proprietario dovrà eseguire gli interventi di messa in sicurezza.

"La situazione è sempre la stessa - commenta amaro il consigliere della Prima circoscrizione Ottavio Zacco -, i proprietari sono inadempienti alle ordinanze sindacali, perchè tanto restano impuniti, ed interi quartieri restano ostaggi perchè chiaramente dopo tempo questi palazzi disabitati, si trasformano in discariche, covi di ratti, insetti ed altro. Domani - continua - presenterò una mozione in Circoscrizione, dove chiederò di costituirci parte civile in tutti i processi che riguardano l'inadempienza dei proprietari con successivi sequestri, perchè queste situazioni creano grossi disagi all'economia del centro storico, oltre a creare problemi igienico sanitari e panico nei residenti dei palazzi limitrofi".

"Inoltre - conclude Zacco - chiederò un incontro con il magistrato, per capire se c'è la possibilità di svincolare le attività commerciali che non sono sotto la struttura in cemento armato che appesantisce il palazzo, e un'audizione con la Commissione territorio e ambiente dell'Ars perchè occorrono risorse economiche per il recupero del centro storico e leggi più severe per i proprietari inadempienti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio crolli al Capo: sequestrato palazzo storico, chiusi alcuni negozi

PalermoToday è in caricamento