Piazza microcamera nel bagno di H&M per spiare le donne: denunciato

A scoprirlo sono stati i vigilantes del negozio di via Ruggero Settimo che hanno avvertito la polizia. Nel corso della perquisizione in casa trovati alcuni file in un pc. L'uomo, sposato e padre di due figli, ha confessato che gli piace spiare le donne

H&M di via Ruggero Settimo

Filmava di nascosto le donne che usufruivano della toilette del negozio H&M, in via Ruggero Settimo. Un uomo - che aveva piazzato una microcamera sotto al lavandino dell'esercizio commerciale - adesso è stato denunciato. Come si legge sul sito dell'Ansa a scoprirlo sono stati i vigilantes di H&M che hanno avvertito la polizia, dopo avere notato che l'uomo si recava regolarmente, da alcuni giorni alle 16 e alle 19 nel bagno, uscendo poi dal negozio senza fare acquisti.

Un modo di fare che evidentemente ha insospettito con il passare del tempo i vigilantes del negozio. Nel corso della perquisizione in casa la polizia ha trovato in un computer alcuni file che dovranno essere analizzati. L'uomo, sposato e padre di due figli, agli agenti avrebbe detto che gli piace spiare le donne.

La denuncia è scattata "per interferenze illecite nella vita privata", reato per il quale sono previsti da 6 mesi a 4 anni di carcere. Verifiche in corso per capire se i video, contenuti nel file del pc, siano stati diffusi ad altre persone. Un'ipotesi che aggraverebbe la posizione dell'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

  • Ficarra e Picone dicono addio a Striscia la Notizia: "Non è facile ma preferiamo fermarci"

  • Ragazzo disabile violentato nei bagni del centro commerciale, condannati due uomini

  • Sindrome di Kawasaki, da ottobre diagnosticati 36 casi in Italia: tre a Palermo

  • Incidente sulla Palermo-Mazara, auto contro il guardrail: feriti mamma e figlio

Torna su
PalermoToday è in caricamento