Cronaca

Movimento Italia Sociale: "Via Roma libera dalla Ztl"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il no ZTL via Roma promosso dal Movimento Italia Sociale va avanti. Abbiamo cominciato a batterci contro la ZTL selvaggia su via Roma nel silenzioso e caldo mese di luglio 2019,quando ancora non erano accorsi i nuovi paladini e fautori dei diritti dei commercianti del centro storico . Siamo andati personalmente, sotto il caldo cocente dell‘estate scorsa, nei vari negozi di via Roma e del centro storico di Palermo per chiedere come andassero gli affari.

Molti commercianti ci hanno confermato che c’è stato un calo di circa l’80%, alcuni dei quali sono stati costretti a licenziare i loro collaboratori perchè non potevano più pagarli e adesso cercano con le unghie e con i denti di mandare avanti la loro attività. Ma alla nostra domanda: “il sabato che non c’è la ZTL gli affari come vanno?” Ci hanno risposto, quasi con le lacrime agli occhi, che su via Roma e nel centro storico in generale c’è il deserto. Ci siamo sincerati noi stessi monitorando il traffico veicolare e pedonale su via Roma. La via Roma ed il centro storico, a causa della ZTL è stata abbandonata dai palermitani, per di più molte aziende hanno deciso di chiudere bottega trasferendosi altrove, non ultima la chiusura dell’antica cartoleria Crisci di via Roma.

Alcuni commercianti hanno paura di firmare le petizioni perché temono ritorsioni legalizzate. Una di queste famose ritorsioni risale a non molto tempo fa, “esattamente al giugno 2019” dove il comune di Palermo, quasi come una forma di ricatto, comunica ai commercianti che chi non pagherà le tasse, come ad esempio la tari delle proprie attività commerciali, gli verrà prima sospesa e dopo revocata la licenza delle proprie attività, Ma se i commercianti di via Roma e del centro storico non hanno i soldi, perchè la ZTL non permette che le automobili possano circolare su via roma e non possano andare a parcheggiare perchè i parcheggi non ci sono, come possono pretendere che un commerciante che non lavora possa pagare la tari ? Siamo veramente arrivati all’osso.

Sappiamo già che qualche politico, anche perché lo vediamo girare da giorni in centro storico, promuove riunioni, corte, associazionismo di vario genere e raccolta firme. Firme che restano solo una cosa marginale. Chiedetevi quante delle persone che hanno firmato sono abitanti del centro storico, quanti commercianti del centro storico hanno aderito alle iniziative di questi soggetti politici che si eleggono a paladini della giustizia e dei diritti dei commercianti, quando fino a ieri non si facevano neanche vedere. “Palermitani, commercianti e residenti del centro storico, SVEGLIATEVI”, per cetra gente ogni firma vale un voto, si stanno preparando il terreno per le prossime elezioni sulla vostra pelle, sulla pelle di chi ancora dice: “ la speranza è l’ultima a morire”, NON SIATE UN PACCHETTO DI VOTI PER LE PROSSIME ELEZIONI. La cosa che ci lascia più inorriditi è quella di “chiedere una donazione spontanea a gente che ha problemi a fare la spesa giornalmente, per pagare un avvocato. Perchè questi paladini della giustizia non pagano loro l’avvocato e forniscono tutta l’assistenza legale ai commercianti del centro storico, a spese loro?” TUTTO QUESTO E’ SGRADEVOLE!!!

IL Movimento Italia Sociale che rappresento come Segretario Cittadino del Comune di Palermo, “NON CHIEDE DANARO NE’ TANTOMENO DONAZIONI, A DIFFERENZA DI QUALCUN ALTRO”. Commercianti del centro storico, residenti del centro storico, non fatevi prendere in giro da certi soggetti, non siate un pacchetto di voti. IL Movimento Italia Sociale si muove a tutela dei diritti dei commercianti del centro storico, a noi i voti non interessano. “La priorità e quella di ridare vita alla via Roma”

Il programma del Movimento Italia Sociale per la riapertura del tratto di via Roma che va da Piazza Giulio Cesare a via Cavour, “proposto al Comune di Palermo dal Segretario Cittadino del Comune di Palermo Fabrizio Sanfilippo e dal Presidente Nazionale Vittorio Miranda del Movimento Italia Sociale”, va avanti L’iniziativa viene promossa a difesa dei commercianti di Via Roma e dell’intero centro storico di Palermo che svolgono la propria attività sia in orario diurno che notturno, per restituire la via ai cittadini palermitani e renderla fruibile al traffico veicolare, “sollecitando l’abolizione del varco che si trova a piazza giulio cesare intersezione Via Roma ma senza invadere le strade limitrofe alle intersezioni della stessa via dalle autovetture”

Abbiamo già individuato alcune aree che possono essere destinate a parcheggio. Aree che non sono molto distanti dalla via Roma, in modo da poter favorire i palermitani ad andare a fare acquisti nei negozi del centro storico. La stessa cosa per la notte, in modo tale che i gestori dei locali notturni non debbano soffrire del provvedimento ZTL notturna. Cominceremo un giro per i vari negozi del centro storico per mettere al corrente i commercianti dell’attività che stiamo svolgendo a tutela dei loro diritti “ A breve sarà calendarizzato l’incontro con i rispettivi rappresentanti sia istituzionali che del Movimento Italia Sociale per istituire un tavolo tecnico ed affrontare la questione ZTL diurna e notturna, come ci confermano dalla Segreteria dell’Assessore Giusto Catania”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento Italia Sociale: "Via Roma libera dalla Ztl"

PalermoToday è in caricamento