Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via Resuttana

Via Resuttana, il comitato Prendocasa blocca lo sfratto di una famiglia

I rappresentanti del comitato chiedono all'amministrazione comunale "il blocco immediato di sfratti e sgomberi e la definizione di un piano organico per affrontare l'emergenza casa"

Il comitato Prendocasa ha bloccato stamani uno sfratto esecutivo a carico di una famiglia palermitana, in condizioni economiche disagiate, che vive in via Resuttana. Hanno subito una richiesta di sfratto per morosità perchè non sono riusciti a pagare più l'affitto in seguito al peggioramento delle loro condizioni economiche.

"Lui, meccanico di 60 anni, ormai disoccupato da 2 anni - raccontano i rappresentanti del comitato - lei invalida civile, si trova al momento bloccata a letto per problemi di deambulazione. I coniugi vivono in questa casa da più di sei anni, pagando regolarmente il canone d'affitto. Scoprono che la casa è stata venduta dalla proprietaria che, nonostante ciò, continua a intascare i soldi dell'affitto. Da una settimana non hanno più né acqua né luce". "In una fase storica come quella che stiamo attraversando in Sicilia e nella nostra città - aggiungono - in cui l'emergenza abitativa ha raggiunto percentuali altissime e continua a latitare un vero piano regionale e comunale per la risoluzione dell'emergenza, il comitato Prendocasa risulta essere un punto di riferimento in città per chi si ritrova ad essere in situazioni abitative ed economiche problematiche e precarie".

Mercoledì alle 15 esponenti del comitato Prendocasa, del comitato 12 luglio e del Sunia Palermo daranno vita a un presidio presso l'assessorato comunale al Bilancio chiedendo "il blocco immediato di sfratti e sgomberi e la definizione di un piano organico per affrontare l'emergenza casa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Resuttana, il comitato Prendocasa blocca lo sfratto di una famiglia

PalermoToday è in caricamento