Via Principe di Granatelli, scatta l'isola pedonale: malumori di residenti e lavoratori

Il provvedimento, entrato in vigore in concomitanza col nuovo cantiere dell'Anello, ha ridotto le possibilità di parcheggio per auto e moto. Catania: "Ordinanza di giugno, l'Amat ha ritardato il posizionamento della segnaletica. Vedremo l'impatto sul traffico e poi decideremo"

Scatta l'isola pedonale in via Principe di Granatelli e monta il malcontento di residenti e lavoratori. La chiusura al traffico della strada, in concomitanza col nuovo troncone del cantiere dell'Anello ferroviario in via Amari, ha ingolfato il traffico in tutto l'isolato ed ha ridotto le possibilità di parcheggio. Non solo per gli automobilisti, ma anche per i centauri, visto che per realizzare l'isola pedonale in via Principe di Granatelli è stata abolita che l'area parcheggio riservata agli scooter.

L'ordinanza del Comune risale allo scorso giugno, ma è diventata operativa solo adesso. L'assessore comunale alla Mobilità, Giusto Catania, scarica la colpa sull'Amat che "ha ritardato il posizionamento della segnaletica". Poi aggiunge: "Purtroppo la chiusura di via Principe di Granatelli è combaciata con l'inizio dei lavori all'Anello. Vediamo l'impatto sul traffico e poi decideremo". 

Sui malumori di residenti e lavoratori, Catania non si scompone più di tanto: "Abbiamo avallato una proposta arrivata proprio da un gruppo di residenti, che hanno presentato a sostegno oltre cento firme. L'attuale situazione dei lavori in corso al Politeama complica un po' le cose, presto prenderemo una decisione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento