Evade dal carcere dopo un permesso premio, poliziotti sfondano porta e lo trovano in casa

Blitz degli agenti dell'Uopi, Unità operativa di pronto intervento, in via Rocco Pirri, alle spalle della stazione centrale. In manette un romeno di 19 anni: tre suoi connazionali invece sono stati denunciati per favoreggiamento

La polizia interviene in via Pirri

A inchiodarlo sarebbe stata una soffiata. Un ragazzo romeno di 19 anni che era evaso dal carcere Malaspina è stato raggiunto oggi pomeriggio e arrestato in una palazzina in via di ristrutturazione di via Rocco Pirri, alle spalle della stazione centrale. E' successo intorno alle 18.

Il giovane Florin Valentin Oncioiu sarebbe evaso dal carcere approfittando di un permesso premio di tre giorni. Si trovava recluso al Malaspina dove avrebbe dovuto scontare una pena di due anni. Alla scadenza della licenza, però, aveva fatto perdere le proprie tracce.

In casa con lui c'erano altre tre persone, anche loro romene, che sono state denunciate per favoreggiamento. Una telefonata anonima avrebbe fatto scattare il blitz dei polizotti dell'Uopi, Unità operativa di pronto intervento, che hanno sfondato la porta dell'appartamento.

Gli agenti hanno trovato i quattro dentro casa. I tre connazionali hanno provato a coprirlo, ma il diciannovenne è stato scovato all’esterno della finestra del bagno, arrampicato ad una impalcatura. Poi tutti e quattro avrebbero tentato la fuga che però è stata stroncata sul nascere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento