Zen, scoperto capannone usato come deposito di droga e munizioni

Sono intervenuti i carabinieri, che stanno cercando i responsabili. Sotto sequestro oltre 4,5 chili di stupefacenti tra marijuana, hashish e coca. Nelle ultime 24 ore arrestate sette persone per spaccio

Parte della droga sequestrata

Quasi quattro chili e 500 grammi di droga, ma anche cartucce di vario calibro per pistola e fucile e due personal computer. E' quanto hanno trovato e sequestrato i carabinieri all’interno di un capanno in un terreno nei pressi di via Sandro Pertini, allo Zen. All'interno c'erano 2,4 chili di marijuana, quasi 2 chili di hashish, suddivisi in 20 panetti, una bustina di cocaina, 59 cartucce di vario calibro per pistola e fucile e due personal computer. Sono in corso le indagini per risalire alle persone che avevano la disponibilità del deposito. La droga sequestrata è stata trasmessa al laboratorio analisi sostanze stupefacenti del reparto operativo di Palermo per le analisi quantitative e qualitative.

Sette persone (tutte già note alle forze dell'ordine) sono invece state arrestate nelle ultime 24 ore in città e provincia dai militari dell'Arma per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Nella zona di Ballarò sono stati tratti in arresto due pusher palermitani: C.J.B, 29enne già agli arresti domiciliari, e T.G., 27enne. Gli altri arresti sono stati effettuati uno allo Sperone, due a Cinisi, uno a Monreale e uno a Cefalù. Qui le manette sono scattate per B.M., 19 enne cittadino del Gambia domiciliato a Caltanissetta, trovato in possesso di tre panetti di hashish. Complessivamente sono stati rinvenuti oltre 500 grammi tra hashish, marijuana e crack.

Oggi sono in corso le udienze, in videoconferenza, per la convalida degli arresti e l’eventuale irrogazione delle misure cautelari 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento