Zona Oreto, area abbandonata di fronte alla scuola Cesareo: "Il Comune la bonifichi"

Con un'iniziativa che ha coinvolto i cittadini del quartiere, il Movimento 5 Stelle chiede la pulizia e il diserbo in via Paratore: "Il terreno è di proprietà del Comune, grazie ad un lascito del costruttore Jenna. Ora basta a a degrado e incendi"

Una manifestazione nel quartiere Brancaccio per segnalare la situazione di degrado di alcune zone di periferia. E' l'iniziativa organizzata ieri dal Movimento 5 Stelle che ha coinvolto società civile e cittadini del quartiere, in prossimità della scuola media "Cesareo" di via Paratore.

"Per anni qualcuno ha sostenuto che l'area fosse di proprietà di privati e, per queste voci, la partecipata Amia prima e la Rap dopo si sono giustificate dicendo di non poter intervenire per la pulizia e il diserbo. Cosicché ogni estate, a causa delle alte temperature e con la complicità di qualcuno, nell'area venivano appiccati degli incendi che mettevano a repentaglio la sicurezza di pedoni e automobilisti". 

A dirlo è il consigliere del M5S in Terza circoscrizione, Saverio Bruschetta, che assieme al capogruppo in Consiglio comunale dei pentastellati Antonino Randazzo, ha presentato specifica richiesta al settore Patrimonio: "Abbiamo potuto appurare che il terreno è di proprietà del Comune, grazie ad un lascito del costruttore Jenna, che ha realizzato vari palazzi nella zona. Abbiamo comunicato queste informazioni all’assessore Marino, per conoscenza al dirigente del settore Verde e vivibilità e alla Rap, chiedendo una bonifica dell'area con pulizia diserbo. Come M5S abbiamo espresso la volontà di eseguire delle piantumazioni di alberi nella zona a nostre spese, ma ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna risposta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento