Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Oreto-Stazione / Via Oreto

Offeso, picchiato e derubato Aggressione razzista in via Oreto

L'uomo extracomunitario è stato avvicinato da una piccola banda che lo ha deriso per il colore della pelle. Dopo la sua fuga, in due lo hanno inseguito per picchiarlo con un bastone ed una chiave inglese e portargli via cellulare e tablet

Prima lo offendono per il colore della pelle, poi lo picchiano per derubarlo. La vittima, di cui non si conoscono le generalità, è stata massacrata di botte con un bastone ed una chiave inglese in via Oreto, angolo via Errante, da A.S. (21 anni) e D.M.P. (17 anni) nel tentativo di portargli via cellulare e tablet. I due, inseguiti dalle volanti, sono stati arrestati e poi condotti rispettivamente all'Ucciardone ed al carcere minorile Malaspina.

L'uomo, un cittadino extracomunitario, ha raccontato alla polizia di essere stato avvicinato da alcune persone in via Maqueda, fra cui anche i due aggressori, che lo hanno minacciato a morte ed offeso per il colore della pelle. Subito dopo, l'improvvisata banda, ha cercato di sottrargli il cellulare, ma l'uomo è riuscito a scappare in via Oreto. I due aggressori lo hanno raggiunto con in mano una mazza di legno ed una chiave inglese e lo hanno menato.


Tempestivo è stato l'intervento degli agenti di polizia, che hanno assistito alle fasi finali dell'aggressione. I due malviventi, notata la presenza dei poliziotti, se la sono data a gambe levate ma, dopo un rocambolesco inseguimento, sono stati catturati in via Gaspare Palermo. In una traversa vicina sono state trovati gli oggetti utilizzati per il pestaggio e la refurtiva, probabilmente abbandonati durante la fuga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Offeso, picchiato e derubato Aggressione razzista in via Oreto

PalermoToday è in caricamento