Cronaca Oreto-Stazione / Via Oreto

Centrale del falso in via Oreto: sequestrati 30 mila prodotti

L'attività commerciale, vera e propria base di rifornimento per molti venditori, era gestita da una cinese di 53 anni. Altri interventi della guardia di finanza in via Bandiera, in via Castro, in via Quadrio e in via Spinuzza. Sette persone denunciate

I prodotti sequestrati dalla Finanza

Dai prodotti tecnologici alle scarpe, dai giocattoli agli accessori: un solo comune denominatore, tutti contraffatti. Scoperto dalla guardia di finanza un deposito in via Oreto dove si rifornivano molti venditori. Oltre 30 mila i prodotti sequestrati.

Dopo giornate di appostamenti e di pedinamenti i baschi verdi del gruppo Pronto impiego sono risaliti alla “base di rifornimento” di molti di questi venditori. Il deposito è stato scoperto in via Oreto, all’interno di un’attività commerciale, gestita da una donna cinese di 53 anni. Nel retrobottega dell’esercizio sono stati rinvenuti circa 27 mila prodotti contraffatti, fra cui accessori per l’elettronica e la telefonia, accendini e giocattoli di vario tipo, recanti i noti marchi Apple, Verbatim, Marlboro, Beats, Cars, Ben10, Gangnam style. Tutti illecitamente riprodotti. La donna è stata denunciata a piede libero all’autorità giudiziaria per contraffazione e ricettazione, mentre la merce è stata sottoposta a sequestro.

Altri interventi in materia di contrasto all’abusivismo commerciale ed alla vendita di prodotti contraffatti sono stati eseguiti in città nelle vie Bandiera, Porta di Castro, Maurizio Quadrio e Salvatore Spinuzza, dove in distinte operazioni altre 5 persone sono state denunciate per contraffazione, ricettazione e violazione delle norme sul diritto d’autore. Sequestrati poco meno di duemila dvd e cd audio-video di musica e film illecitamente riprodotti, 500 fra accessori di abbigliamento falsamente griffati tra scarpe, borse, cinture, maglioni, giubbotti, oltre ad occhiali ed orologi delle marche Louis Vuitton, Moncler, Gucci, Channel, Hermes, Liu-jo, Nike, Rayban, Bulgari e Adidas. Quest’ultimi generi, peraltro, erano posti in vendita da commercianti ambulanti del tutto privi di autorizzazione amministrativa e di partita iva.

Infine i finanzieri hanno fermato in piazza Chiara un’autovettura guidata da un senegalese di 35 anni – privo di patente - trovando all’interno 160 paia di scarpe riportanti i loghi contraffatti. Materiale falso e auto sono stati sequestrati e il soggetto denunciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale del falso in via Oreto: sequestrati 30 mila prodotti

PalermoToday è in caricamento