Mercoledì, 16 Giugno 2021
Via Monti Iblei
Cronaca Resuttana-San Lorenzo

Via Monti Iblei, i cantieri "invadono" la strada: vita difficile per pedoni e disabili

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"In via Monti Iblei si complica la vita per i pedoni, soprattutto quando si tratta di soggetti disabili, a mobilità ridotta o con un passeggino da spingere". A sollevare il caso è Marcello Susinno, consigliere della VI circoscrizione, che sottolinea come "i residenti siano costretti a transitare in un marciapiede di appena 30 cm di spazio utile. Questa è la misura di ciò che resta a loro disposizione dopo l’apertura del cantiere per i lavori d’interramento della linea ferrata".

"Lavori così importanti e invasivi, ovviamente, non hanno mai tempi brevi ma – continua Susinno – una possibile soluzione deve comunque essere trovata tale da conciliare la sicurezza e la mobilità dei residenti, con le esigenze del cantiere. Nelle attuali condizioni i pedoni sono costretti a scendere dal marciapiede e avventurarsi tra le auto che percorrono l’unica corsia consentita, larga appena tre metri. Le norme funzionali stabiliscono la larghezza minima di un marciapiede che, in questo caso, è significativamente al sotto della dimensione minima prevista. La domanda legittima che la gente si pone, di fronte ad ostacoli insuperabili come i grossi pini è, se sia indispensabile abbatterli o si debba trovare in fretta un’alternativa. Ciò che non ammette dubbi – conclude Susinno – è l’obbligo di mettere in sicurezza l'incolumità dei cittadini". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Monti Iblei, i cantieri "invadono" la strada: vita difficile per pedoni e disabili

PalermoToday è in caricamento