Rissa degenera, giovane sale su una Smart e investe il rivale: 24enne in coma

E' accaduto in via Montalbo. Un ragazzo di 18 anni si è presentato ai carabinieri autoaccusandosi ed è stato arrestato per tentato omicidio. La vittima è ricoverata all'ospedale Villa Sofia. Avviate le ricerche delle altre persone che avrebbero partecipato alla lite

Villa Sofia

Una discussione degenera rapidamente in rissa e uno dei contendenti apre lo sportello di una Smart, si siede al posto di guida, investe uno dei rivali e fugge lasciandolo sull'asfalto. E' accaduto tutto questo ieri sera in via Montalbo, all'altezza del civico 233, non lontano dai cantieri navali. Adesso un 24enne - C.P. - è in ospedale in coma indotto: per lui la prognosi resta riservata con riserva sulla vita. Un diciottenne - G.B. - si è autoaccusato ai carabinieri ed è stato arrestato. Il ferito - adesso ricoverato al Trauma center - ha riportato un trama facciale, un grave trauma toracico e la frattura di due vertebre lombari.

L'episodio ha ancora contorni poco chiari e sono in corso le indagini. Secondo una prima ricostruzione c'è stata una rissa tra alcuni ragazzi. Uno di loro è poi salito in auto e ha travolto uno degli altri giovani coinvolti. Il ferito è stato soccorso da polizia municipale e 118 e adesso è a Villa Sofia in condizioni disperate. Il giovane alla guida della vettura in un primo momento avrebbe abbandonato il mezzo tentando di far perdere le proprie tracce, ma poco dopo si è presentato alla stazione dei carabinieri di Palermo Falde per costituirsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stato arrestato per tentato omicidio e portato in carcere in attesa dell'udienza di convalida, mentre il ferito è stato sedato e intubato. Ad aggravare la sua posizione, il fatto che si sia messo al volante della Smart (del padre ndr) nonostante non abbia ancora conseguito la patente. Cosa abbia scatenato tanta violenza resta ancora un mistero. Avviate anche le ricerche degli altri giovani che avrebbero partecipato alla rissa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Gli insulti, la sparatoria in piazza e la chiamata al 112: "Questa è l'arma con cui l'ho ucciso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento