Cronaca Ciaculli / Via Messina Montagne

Sorpreso a rubare rame, minaccia di darsi fuoco: i carabinieri lo salvano

E’ successo in via Messina Montagne. L’uomo mentre bruciava i cavi per liberarli dalla guaina in plastica si è versato della benzina addosso. I militari lo hanno immobilizzato e uno di loro è rimasto ferito

I cavi di rame sequestrati dai carabinieri

Un uomo sorpreso dai carabinieri mentre bruciava cavi in rame rubati per liberarli dalla guaina in plastica si è versato benzina addosso e ha minacciato di darsi fuoco, ma è stato immobilizzato dai militari prima che potesse avvicinarsi al rogo della refurtiva.

Nella colluttazione un carabiniere è rimasto ferito ed è stato giudicato guaribile in 20 giorni al pronto soccorso del Policlinico. Con l'uomo che ha tentato di lanciarsi tra le fiamme, in un vicolo di via Messina Montagne, c'erano altri tre complici. Tutti sono stati denunciati per ricettazione e per violazione di normative di tutela ambientale. I due motofurgoni Ape con cui erano arrivati nella zona erano carichi di matasse di cavi in rame per un peso di circa una tonnellata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a rubare rame, minaccia di darsi fuoco: i carabinieri lo salvano

PalermoToday è in caricamento