Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Calatafimi / Via Gino Marinuzzi

Madre e figlia giù dal balcone, "Ho perso il lavoro, sono disperata"

Secondo gli investigatori la cingalese, in preda ad una crisi depressiva, avrebbe prima lanciato la piccola di due anni e poi si sarebbe gettata a sua volta. Sono state salvate dai fili della biancheria. La donna fermata per tentato omicidio

L'auto sulla quale sono precipitate madre e figlia

In preda ad una crisi depressiva causata dalla perdita del lavoro prima avrebbe buttato giù la figlia, poi si sarebbe lanciata lei stessa. Sono arrivati a queste conclusioni i carabinieri che hanno posto in stato di fermo per tentato omicidio della bambina di due anni la donna dello Sri Lanka precipitata ieri pomeriggio dal balcone della sua abitazione al terzo piano di una palazzina di via Marinuzzi. (GUARDA IL VIDEO)

Secondo testimonianze raccolte nell'inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Pierangelo Padova, la donna, affetta da crisi depressive, avrebbe prima buttato la figlia e poi si sarebbe gettata a sua volta. Gli investigatori hanno sentito i vicini e i familiari, compreso il cognato, che la donna avrebbe accusato in un primo momento di averla spinta giù secondo alcune persone che l'avevano udita mormorare dopo la cadute. La piccola è in rianimazione all'ospedale dei Bambini, mentre la madre è al Civico. Nessuna delle due sarebbe in pericolo di vita, anche se la piccola è ancora in prognosi riservata. L'impatto al suolo era stato attutito dai fili della biancheria prima e poi da un'auto.

"HO PERSO IL LAVORO, ERO DISPERATA" - Amarasinghe, con regolare permesso di soggiorno in Italia, aveva da poco perso il lavoro di collaboratrice domestica e, non potendosi più permettere un affitto, si era dovuta trasferire a casa della sorella. La donna, che non riusciva più a trovare un lavoro e che da tempo soffriva di crisi depressive, nell'ultimo periodo era sempre più assente e continuava a ripetere di voler tornare nello Sri Lanka, per ricongiungersi con il marito, la sua prima figlia sedicenne e sua madre. Nei giorni scorsi i militari l'avevano bloccata in viale Lazio, mentre vagava in stato confusionale. Ieri l'epilogo tragico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre e figlia giù dal balcone, "Ho perso il lavoro, sono disperata"

PalermoToday è in caricamento