Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Via Manzoni, non ancora rimosso il furgone sequestrato: "Burocrazia troppo lenta"

Lo denuncia Antonio Nicolao, vicepresidente della prima circoscrizione, sottolineando che "non è bastata nemmeno un'ordinanza per consentire le riprese di un film a togliere il mezzo. E intanto il degrado aumenta"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Da mesi, in via Alessandro Manzoni, un furgone sottoposto a sequestro è rimasto parcheggiato sul marciapiede. Nemmeno tramite un'ordinanza emanata dall'ufficio Traffico per consentire le riprese di un film, si è riusciti a rimuoverlo. E intanto gli atti di degrado tutt'attorno si ripetono: siringhe abbandonate, sporcizia ed escrementi".

E' quanto denuncia Antonio Nicolao, vicepresidente della prima circoscrizione, secondo cui "la burocrazia è stata più forte dell’impegno della polizia municipale: i tempi e gli accordi con la ditta che deve rimuovere il mezzo - spiega - non hanno coinciso con le esigenze dei cittadini né con quelle del laboratorio medico che si trova a due passi né con le riprese cinematografiche. Una grossa delusione che non può che trasformarsi in carica per sollecitare ancora una volta gli organi di competenza a fare presto nella rimozione del mezzo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Manzoni, non ancora rimosso il furgone sequestrato: "Burocrazia troppo lenta"

PalermoToday è in caricamento