rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Lincoln

Fa sesso con una prostituta ma non paga: chiuso in auto per tutta la notte

E' successo in via Antonio di Rudinì, nei pressi di via Lincoln. La prostituta ha deciso di sequestrare il cliente, dopo che lui si era rifiutato di pagare la prestazione sessuale (100 euro). Alla fine per liberare il malcapitato sono intervenuti i vigili del fuoco

Un uomo è stato sequestrato per tre ore in auto dopo un rapporto sessuale con una prostituta. E' successo in via Antonio di Rudinì, nei pressi di via Lincoln, una delle zone più "vivaci" della città. La prostituta ha deciso di chiudere il cliente in auto, dopo che lui si è rifiutato di pagare la prestazione sessuale. Una richiesta forse inaspettata per l'uomo, e che ammontava a 100 euro. Il malcapitato s'è giustificato dicendo che non aveva i soldi con sé. 

Così la prostituta è andata su tutte le furie e dopo una discussione parecchio "calda" ha impugnato le chiavi appese nel quadro elettrico, è scesa dal mezzo e dall'esterno ha chiuso l'auto, inserendo anche l'allarme, per poi darsi alla fuga. Il cliente è rimasto di fatto intrappolato all'interno del suo abitacolo: ha provato in tutti i modi a uscire, ma dopo i vari tentativi andati a vuoto, ha deciso (tre ore dopo) di avvertire i carabinieri, affrontando anche la vergogna. E quando i militari sono giunti sul posto, della prostituta non c'era più traccia. Alla fine - per "liberare" l'uomo - sono dovuti intervenire anche i vigili del fuoco. I carabinieri hanno aperto un'indagine sull'episodio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa sesso con una prostituta ma non paga: chiuso in auto per tutta la notte

PalermoToday è in caricamento