Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Libertà / Via della Libertà

Via Libertà, sit in lavoratori Sas: "Duemila famiglie non paghino immobilismo società"

I dipendenti di Servizi ausiliari Sicilia denunciano "la continua e totale assenza della governance societaria” e chiedono un incontro con l'assessore regionale Armao

La protesta dei lavoratori Sas

Sit in di protesta dei lavoratori di Sas - Servizi ausiliari Sicilia questa mattina davanti alla sede della società in via della Libertà. I manifestanti sono rimasti in strada fino alle 15. "Continuiamo a registrare, con rammarico ma non con stupore, la continua e totale assenza della governance societaria”, spiegano i segretari regionali di Fp Cgil, Franco Campagna, della Cisl Fp, Alfredo Piede, di Cobas-Codir Michele D'Amico e di Fisascat Cisl Mimma Calabrò). “Duemila lavoratori e le loro famiglie – proseguono – non possono pagare l’immobilismo della società su temi così importanti e in un momento storico così delicato per le società partecipate”.

“Alle gravi denunce – concludono i segretari sindacali – che ci auguriamo vengano prese in considerazione anche dalle Istituzioni regionali competenti, è seguito purtroppo un colpevole e assordante silenzio. Contiamo di incontrare la prossima settimana l’assessore all'Economia Gaetano Armao, che con senso di responsabilità si è reso disponibile all’incontro al fine di discutere i gravi temi segnalati formalmente da queste organizzazioni sindacali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Libertà, sit in lavoratori Sas: "Duemila famiglie non paghino immobilismo società"

PalermoToday è in caricamento