Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Libertà / Via della Libertà

Via Libertà, un semaforo dove fu travolta e uccisa Tania: lunedì i lavori

Sarà a chiamata e formato da 4 paline con 4 lanterne pedonali che saranno collocate prima e dopo l'incrocio con via Cordova. La realizzazione affidata all'Amg, il presidente Pagliaro: "Renderà più sicuro l'attraversamento ai pedoni"

Mai più un'altra Tania. Inizieranno lunedì mattina (7 settembre) i lavori dell'Amg per la realizzazione del semaforo pedonale in via Libertà, nel luogo dove ha perso la vita, il 17 maggio scorso, Tania Valguarnera, la dipendente dell'Alicos travolta da un furgone. L'amministrazione comunale ha fatto partire l'iter per la creazione dell'impianto, affidandone ad Amg la realizzazione.

Sono già stati installati divieti sosta in via Cordova e in via Simone Cuccia all'incrocio con via Libertà. Il cantiere si aprirà lunedì mattina proprio su via Libertà, dove inizieranno gli scavi sul marciapiedi e per realizzare l'attraversamento stradale. Il semaforo pedonale a chiamata sarà formato da 4 paline con 4 lanterne pedonali che saranno collocate prima e dopo l'incrocio con via Cordova. Su via Libertà sarà collocato anche un palo a sbraccio da 6 metri con 3 lanterne veicolati, altre due paline su cui saranno montate due lanterne saranno collocate all'incrocio con via Cordova e via Cuccia.

Le lanterne saranno equipaggiate con lampade Led che garantisco ottima resa, bassi consumi e lunga durata. "La realizzazione del semaforo pedonale renderà più sicuro l'attraversamento ai pedoni - sottolinea il presidente Mario Pagliaro - e alla sicurezza affianchiamo l'efficienza: tutti i nuovi impianti semaforici che saranno realizzati, avranno Led e tecnologia all'avanguardia"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Libertà, un semaforo dove fu travolta e uccisa Tania: lunedì i lavori

PalermoToday è in caricamento