menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli studenti puliscono la lapide

Gli studenti puliscono la lapide

Legalità, studenti puliscono la lapide in ricordo di Pio La Torre e Rosario Di Salvo

All'opera gli allievi delle scuole "Ragusa-Moleti", dell'istituto Vincenzo Ragusa-Otama Kiyohara, del Filippo Parlatore, dell'Itet "Pio La Torre"

Fare tesoro del passato e preservare la memoria anche attraverso gesti concreti. Sono stati i ragazzi di alcune scuole cittadine a pulire la lapide commemorativa di Pio La Torre e Rosario Di Salvo in via Li Muli a pochi giorni dal 35mo anniversario del duplice barbaro assassino. All'opera gli allievi del "Ragusa-Moleti", dell'istituto Vincenzo Ragusa-Otama Kiyohara, del Filippo Parlatore, dell'Itet "Pio La Torre", accompagnati da insegnanti e familiari. Presenti, tra gli altri, anche il sindaco Leoluca Orlando, l'assessore alla Partecipazione, Giusto Catania e  Vito Lo Monaco presidente del Centro Pio La Torre. La manifestazione era inserita nell'ambito degli eventi programmati in città dallo stesso Centro Pio La Torre.

"Trentacinque anni fa - ha detto Orlando - la mafia e la cattiva politica uccidevano Pio La Torre e Rosario Di Salvo e a distanza di tanti anni oggi i ragazzi delle scuole di Palermo tengono pulita la lapide commemorativa come simbolo del ricordo e per non dimenticare. Per questo voglio ringraziare le scuole che hanno aderito a questa semplice ma significativa iniziativa aggiungendo che siamo Capitale italiana dei Giovani anche perché in questa città i giovani hanno preso consapevolezza dell'importanza della cultura della legalità e dei diritti di tutti e di ciascuno conservando la memoria per costruire il futuro".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento