rotate-mobile
Cronaca Calatafimi / Via la Loggia Gaetano

Via La Loggia, disoccupato sale sul tetto dell'Asp e tenta di darsi fuoco: salvato

L'uomo lavorava per la cooperativa "Cosev" per conto dell'azienda sanitaria e fino al 2014 ha svolto il ruolo di centralinista. Poi il fallimento dell'azienda e il licenziamento

Tragedia sfiorata stamani in via La Loggia. Un uomo di 48 anni, disoccupato, è salito sul tetto di uno dei padiglioni dell'Asp minacciando di darsi fuoco ma è stato tratto in salvo dalla polizia. All'origine del gesto, ancora una volta, l'angoscia per il lavoro che non c'è più. 

L'uomo lavorava per la cooperativa "Cosev" per conto dell'azienda sanitaria e fino al 2014 ha svolto il ruolo di centralinista. Poi la doccia gelata: il fallimento dell'azienda e il licenziamento. Tanti piccoli lavori saltuari, ma nulla che gli permettesse di mantendere la famiglia. Stamani l'epilogo: è salito sul tetto della struttura, si è cosparso di liquido infiammabile e ha tentato di darsi fuoco, ma l'accendino si è inceppato. A raccogliere lo sfogo dell'ex impiegato sono stati gli agenti della polizia. "L'uomo - dicono dalla questura - è stato tratto in salvo e portato in ospedale per accertamenti".

Solo la scorsa settimana, un ex autotrasportatore di Villabate rimasto senza lavoro si è ucciso dandosi fuoco nella sua auto parcheggiata davanti al mercato ortofrutticolo del paese. In un sms alla figlia, le scuse per il gesto che stava per compiere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via La Loggia, disoccupato sale sul tetto dell'Asp e tenta di darsi fuoco: salvato

PalermoToday è in caricamento