rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Via Giovanni Grasso

E' ricercato ma allestisce pub abusivo: polizia arresta 27enne e sequestra locale

Gli agenti sono intervenuti all'Albergheria, grazie a una segnalazione inviata tramite Youpol. Oltre alle manette, per l'uomo è scattata anche una multa per avere violato le norme anti Covid. Sanzionati anche un 17enne e un 45enne che erano con l'arrestato

Deve scontare una condanna a tre anni ed è ricercato dalla polizia, ma questo non gli impedisce di infrangere tutti i divieti imposti per l'epidemia di Coronavirus e allestire un pub abusivo dell'Albergheria per bere alcolici con altri amici, tra cui un minorenne. Un 27enne di nazionalità tunisina è stato arrestato dagli agenti del commissariato Oreto-Stazione, che hanno anche sequestrato il locale che si trova in via Giovanni Grasso.

I controlli sono scattati grazie a una segnalazione arrivata alla centrale operativa della Questura attraverso l'applicazione “Youpol”, che offre la possibilità di trasmettere in tempo reale messaggi e immagini agli operatori della polizia su episodi di bullismo, spaccio di sostanze stupefacenti e altri reati, da poco estesa anche ai casi di violenza domestica con una specifica area per tali segnalazioni.

Gli agenti sul posto hanno notato una saracinesca chiusa. Dall'interno provenivano rumori e voci di sottofondo. Da una finestra vicina i poliziotti hanno visto tre individui all’interno del locale, con un’azione repentina hanno aperto la saracinesca e sono entrati all’interno del locale, sorprendendo i tre uomini seduti intorno a un tavolo a consumare bevande. "Poco plausibili e contraddittorie le giustificazioni addotte circa la loro presenza in quel locale - dicono dalla Questura - in palese violazione delle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria in corso. Il locale era stato adibito in modo rudimentale alla vendita e alla consumazione in loco di bevande: al suo interno vi erano infatti un bancone da bar, numerose cassette di bevande alcoliche, bottiglie sparse, sedie e tavolini".

Responsabile dell'attività, secondo gli inquirenti, il 27enne Bilel Guarouachi che aveva agito "in assenza delle prescritte autorizzazioni
comunali e sanitarie per lo svolgimento di attività di somministrazione di alimenti e bevande". Dagli accertamenti è emerso che su di lui pendeva "un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Padova, dovendo scontare 
una pena di circa 3 anni di reclusione e una multa di 3000 euro. Guarouachi pertanto è stato tratto in arresto e condotto presso la casa circondarile Lorusso/Pagliarelli, nonchè sanzionato per l’esercizio abusivo del locale, oltre che per la violazione delle misure per il
contenimento del Covid-19".

Multati anche gli altri due cittadini tunisini presenti dentro il locale: un 17enne che nei giorni scorsi si era arbitrariamente allontanato da una Comunità di Trapani (alla quale è stato riaffidato ndr) e un 45enne regolare sul territorio. E' scattato il sequestro del locale e degli oggetti all'interno.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' ricercato ma allestisce pub abusivo: polizia arresta 27enne e sequestra locale

PalermoToday è in caricamento