Cronaca

Via Garibaldi, disoccupato si arrampica al primo piano e minaccia il suicidio

L'uomo - che dorme in auto da mesi con la moglie - ha rovesciato un contenitore dell'immondizia in mezzo alla strada e si è arrampicato al primo piano dell'ufficio del settore Attivita sociali del Comune, minacciando di lanciarsi

Disoccupato minaccia il suicidio

Le urla, la rabbia, la disperazione. Lunghi momenti di tensione in via Garibaldi. Un uomo ha minacciato il suicidio davanti all'assessorato comunale alla Cittadinanza sociale. E' successo dopo le 10. L'uomo - si tratta di un disoccupato che dorme in auto da mesi con la moglie - ha rovesciato un contenitore dell'immondizia in mezzo alla strada e si è arrampicato al primo piano dell'ufficio del settore Attivita sociali del Comune, minacciando di lanciarsi.

Poi - per lunghissimi minuti - è rimasto in "bilico", appollaiato sulla ringhiera del balcone, quasi sospeso con le gambe a penzoloni nel vuoto. Sul posto sono intervenute le volanti della polizia, oltre ai vigili urbani. Poi l'uomo è stato convinto a non compiere il tragico gesto e desistere da un funzionario del Comune, dopo una "trattativa" durata parecchi minuti.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Garibaldi, disoccupato si arrampica al primo piano e minaccia il suicidio

PalermoToday è in caricamento