Cronaca Bonagia / Via del Cigno

Falsomiele, sorpresi mentre tentano furto in una banca: due arresti

Nel mirino un istituto di credito in via del Cigno. In manette due uomini, di 34 e 42 anni. Uno dei due faceva da "palo", mentre l'altro è stato sorpreso mentre tentava di oscurare la telecamera di videosorveglianza

Tentano di mettere a segno un furto in banca, ma mentre stanno per entrare in azione vengono sorpresi dalla polizia e arrestati. Gli agenti hannoi fatto scattare le manette ai polsi di Marco Marsala, 34 anni, e Giuseppe Graviano, 42 anni. Sono stati fermati la notte scorsa in via del Cigno.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la divisione dei ruoli tra i due era chiara. Graviano faceva da "palo", mentre Marsala doveva entrare in azione. Il primo è stato bloccato mentre tentava di nascondersi tra le auto in sosta. Il secondo invece è stato notato dagli agenti mentre, con in mano un lungo tubo con all’estremità di un pezzo di stoffa, tentava di occultare l’obiettivo della telecamera di videosorveglianza dell'istituto di credito Banca Sella. Alla vista della pattuglia, ha tentato la fuga, ma è stato bloccato in largo del Fringuello al termine di un inseguimento. Aveva con sè una pinza, una tenaglia, una bomboletta spray di lubrificante, occhiali protettivi e del nastro adesivo. All’interno del cofano della sua auto, trovata nelle immediate vicinanze della banca, è stata trovata invece una grossa punta da trapano. Nel mezzo anche una sega, una tenaglia, tre giravite, un bastone in legno, due paia di guanti e due cappelli di lana.

Tutto il materiale ritrovato è stato sequestrato. Gli agenti hanno constatato che la saracinesca della banca era alzata a metà e riportava il telaio in metallo, posto a cornice del vetro blindato,danneggiato. Lo stesso vetro blindato presentava evidenti scheggiature a causa dei
colpi ricevuti con un grosso cacciavite. Nelle immediate vicinanze dell’istituto di credito, su un muretto, sono stati trovati una torcia, un taglierino e due barre di ferro, tutti arnesi verosimilmente utilizzati per commettere il reato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsomiele, sorpresi mentre tentano furto in una banca: due arresti

PalermoToday è in caricamento