menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassonetti nuovi incendiati in via dei Cantieri, Orlando: "Cittadini onesti denuncino i vandali"

Si tratta dei contenitori posizionati recentemente i sostituzione di quelli vecchi. La Rap ha dato mandato ai suoi uffici di procedere alla denuncia contro ignoti per danneggiamento

Vandali in azione la notte scorsa in via dei Cantieri. Ignoti hanno dato alle fiamme alcuni dei cassonetti nuovi collocati nei giorni scorsi dalla Rap in sostituzione dei vecchi, per venire incontro alle esigenze rappresentate dai cittadini della zona. Operatori Rap sono intervenuti già nelle prime ore del mattino per ripulire i siti dove sono avvenuti i roghi.

L'episodio è stato reso noto dal presidente della società, Roberto Dolce: “Amareggia e indigna scoprire che stanotte due postazioni di cassonetti nuovi di zecca da 1.700 litri sono state presie di mira da vandali balordi solo per il gusto di danneggiare un bene comune e danneggiare l’immagine del quartiere. Poiché la zona non è nuova a questi episodi, auspichiamo che tramite le indagini che vorranno disporre a seguito della nostra denuncia, le forze dell'ordine riescano a identificare i colpevoli. Sono comportamenti che rischiano di vanificare gli sforzi che l'azienda sta compiendo per migliorare la qualità degli spazi collettivi pubblici sia in termini di igiene ambientale che di arredo con il posizionamento di centinaia di cassonetti e cestini nuovi”.

L'episodio è condannato dal sindaco che invita i cittadini "a segnalare e denunciare comportamenti criminali e vandalici compiuti da pochi incivili ma di cui pagano le conseguenze tutti".

La Rap ha dato mandato ai suoi uffici di procedere alla denuncia contro ignoti per danneggiamento e auspica che gli investigatori con il ricorso alle numerose telecamere presenti in quella zona possano rendere giustizia individuando i colpevoli e punendoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento