menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I rilievi dei carabinieri in via Dante

I rilievi dei carabinieri in via Dante

Via Dante, sfonda il portone di uno stabile e mette a soqquadro i box: arrestato

In manette un ragazzo di 26 anni. Il giovane si era impossessato delle chiavi di servizio custodite nella postazione del portiere. E' stato bloccato dai carabinieri a poca distanza, mentre stava forzando un altro portone

Sfonda il portone di uno stabile in via Dante, accede ai box da una finestra del sottoscala e li mette a soqquadro. Non contento, poco dopo prende di mira un secondo condominio in via Catania. Arrivano però i carabinieri e scatta l'arresto. Le manette sono scattate ai polsi di G.C, 26 anni.

Intorno all'una di notte è arrivata alla sala operativa dei carabinieri la segnalazione di un giovane aveva appena sfondato il portone di un condominio di via Dante. Giunti sul posto i militari hanno visionato le immagini di videosorveglianza accertando che un ragazzo con la barba, giubbotto bianco e cappello di lana nero, aveva sfondato il portone d’ingresso e, una volta dentro allo stabile, aveva scardinato la finestra del sottoscala. Aveva quindi rubato le chiavi di servizio dello stabile ed era entrato nei box per poi dileguarsi.

LEGGI ANCHE: Viale Regione Siciliana, torna a casa e trova i ladri: 3 arresti

Dopo poco è arrivata una seconda segnalazione. Anche in questo caso era stato visto un uomo rompotere il portone di uno stabile in via Catania. Il giovane è stato immediatamente bloccato e a nulla è valso il tentativo di liberarsi delle chiavi che aveva con sè. Dai controlli è emerso che si trattava proprio delle chiavi rubate in via Dante. Processato per direttissima con l'accusa di tentato furto aggravato e danneggiamento, è stato condannato agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento