Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Libertà / Via Massimo D'Azeglio

Via D'Azeglio, proteste al centro vaccinazioni: "Alle 9 già cinquanta persone in fila"

Tante le famiglie in coda già all'apertura. Un'utente: "Un solo addetto deve fare tutto: dall'accettazione alla visita". La replica dell'Asp: "Falso, presenti tre medici. Tutti i bambini saranno vaccinati regolarmente"

Il centro vaccinazioni di via D'Azeglio

Code e proteste stamattina al centro vaccinazioni di via D'Azeglio. Tante le famiglie presenti già all'apertura e c'è chi protesta per i tempi di attesa eccessivi e carenza di personale. L'Asp però smentisce: "Tre medici regolarmente in servizio. Tutti verranno vaccinati".

"Il centro - racconta una lettrice a PalermoToday - è al collasso per la cattiva gestione del personale, che è in ferie. C'è solo un medico che deve fare tutto: dall'accettazione alla somministrazione dei vaccini. Il centro apre alle 9 e già alle 9.20 in attesa c'erano oltre cinquanta persone. Il turno inizia molto prima con il classico foglietto di carta appeso alla porta. La situazione anche se perfettamente in tema con il resto della città è veramente imbarazzante. Chi dovrebbe essere qui a lavorare è al mare, in vacanza a divertirsi e i bambini aspettano al caldo".

Dall'Asp però fanno sapere che "i medici in servizio sono tre e non uno come segnalato". E rassicurano: "Tutti i pazienti in attesa saranno vaccinati. Si sono creati dei ritardi - aggiungono - ma perchè un utente, vedendo altre persone in coda, è andato in escandescenza ritardando le operazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via D'Azeglio, proteste al centro vaccinazioni: "Alle 9 già cinquanta persone in fila"

PalermoToday è in caricamento