"La stabilizzazione è un diritto", i precari dell'Asp incrociano le braccia

I lavoratori chiedono l'applicazione della legge Madia. Enzo Munafò, segretario provinciale della Fials: "Passiamo da un amministratore all'altro, da un commissario all’altro, senza che nessuno riesca a formulare un cronoprogramma serio per dare certezze"

Centinaia di contrattisti dell’Asp hanno scioperato oggi manifestando davanti ai locali dell’azienda sanitaria in tutta la provincia, per chiedere la stabilizzazione sulla base della legge Madia. La protesta, organizzata dalla Fials-Confsal con l’adesione della Cisal, ha visto sit in organizzati a Palermo in via Cusmano ma anche a Partinico, Corleone, Lercara, Termini Imerese, Cefalù. Ai lavoratori amministrativi è giunto il sostegno dei sindaci e delle amministrazioni locali e di diversi consiglieri. Domani mattina è prevista un’assemblea sindacale durante la quale saranno discusse ulteriori azioni di protesta. 

“Ormai è una vicenda che si protrae da decenni  - dice Enzo Munafò, segretario provinciale della Fials - passiamo da un amministratore all'altro, da un commissario all’altro, senza che nessuno riesca a formulare un cronoprogramma serio per dare certezza della stabilizzazione a tutti i lavoratori precari da trent'anni in possesso dei requisiti di legge. La stabilizzazione è un diritto e ci sono tutti i requisiti previsti dalla legge. Chiediamo scusa ai cittadini per i disagi che si sono verificati, ma non potevamo fare altro di fronte all’insensibilità di amministratori e dell’assessorato alla Salute, che dopo aver consentito la stabilizzazione in tutte la altre province, a Palermo hanno deciso che non va applicata la legge Madia”.

Secondo Giuseppe Forte, segretario aggiunto della Fials, ci troviamo di fronte a un controsenso da parte delle istituzioni. Nel 2018 l’assessore alla Salute recepì la legge nazionale ma omise il punto sulla stabilizzazione del personale contrattista amministrativo. Per una mancanza e decisione politica dell’assessorato, ossequiata dalle Direzioni generali, non si vuole recepire a legge Madia sul personale contrattista amministrativo. E invece nell’atto aziendale varato nel 2017 e approvato dall’assessorato, si riconosce che il lavoro di tutto questo personale è necessario”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento