Paura in via Cusmano, mamma e bambino aggrediti da un posteggiatore

La donna non ha ceduto alla richiesta di pagamento, così l'uomo è andato su tutte le furie. In tre hanno circondato l'auto tentando di forzare lo sportello. Poi sono fuggiti non appena si sono accorti della chiamata alla polizia

Via Cusmano, angolo via Catania

Minacciata da un posteggiatore mentre era insieme a suo figlio piccolo. Mattina di paura per una donna di 29 anni in via Cusmano, all'incrocio con via Catania.

La donna intorno alle 11,30 stava facendo ritorno verso la propria auto dopo aver effettuato delle commissioni. Quando stava per aprire lo sportello è stata raggiunta da un posteggiatore extracomunitario che pretendeva "l'obolo". Al rifiuto della donna, l'uomo è andato in escandescenza e ha chiamato i "rinforzi". Ben presto intorno alla vettura si sono piazzati tre uomini, che hanno cercato di aprire lo sportello visto che nel frattempo l'automobilista era riuscita a entrare dentro l'auto insieme al bambino e a chiudere le sicure.

Presa dal terrore la mamma ha preso il telefono e ha chiamato la polizia. "Ma quando siamo giunti sul posto - spiegano dalla Questura - i tre erano già riusciti a far perdere le loro tracce". Indagini sono in corso per riuscire a risalire agli autori delle minacce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento