Sedici dosi di cocaina nel pennarello: arrestato giovane pusher alla Zisa

In manette un ragazzo di 23 anni: la polizia lo ha sorpreso in via Crociferi mentre vendeva la droga a un cliente. Poi il tentativo di fuga in scooter

Via Crociferi

E' stato notato dalla polizia mentre vendeva cocaina a un cliente. Un giovane di 23 anni (M. A. le sue iniziali), palermitano, è stato arrestato dagli agenti del commissariato Zisa- Borgonuovo per spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti, intervenuti nell’ambito di specifici controlli antidroga, lo hanno individuato in via Crociferi. Il giovane - vistosi scoperto - ha immediatamente tentato la fuga.

"Prontamente inseguito dagli agenti - raccontano dalla questura - durante le fasi concitate dell’inseguimento, si è disfatto di un pennarello, particolare che non è sfuggito ai poliziotti". Dopo essere riusciti a fermare il giovane, gli agenti hanno recuperato il pennarello: all'interno c'erano 16 involucri contenenti cocaina. Il ragazzo è stato portato negli uffici del commissariato per gli accetamenti di rito e posto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Un piccolo pesce, al saldo della mafia locale,che merita di starsene per un po' in gattabuia..... Sarebbe bello imporre un pugno di ferro contro costoro, ma siamo in Italia. Ahimè.

Notizie di oggi

  • Politica

    "Governo parallelo basato su favori, amici e nemici": l'Antimafia disegna il sistema Montante

  • Politica

    Decreto Sicurezza, Orlando aggira gli uffici: avanti con le pratiche di residenza ai migranti

  • Politica

    Sgombero immediato per le case abusive in zone a rischio, via i sindaci che non applicano la legge

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento