menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto agenzia Dire

Foto agenzia Dire

Lavoratori Blutec davanti alla Prefettura: "Natale incerto per 635 famiglie"

La Cigs è scaduta lo scorso 17 ottobre. L'azienda in amministrazione straordinaria ha chiesto un ulteriore anno di proroga degli ammortizzatori per l'attuazione del piano che dovrebbe prevedere il rilancio del sito termitano. Fim Cisl: "Intanto i lavoratori sono senza reddito da metà ottobre"

"Stiamo vivendo un periodo terribile sui fronti economici e sociali. Il governo nazionale ha assicurato che nessuno rimarrà indietro ma se non si sblocca subito la Cigs 635 lavoratori e le loro famiglie passeranno un ulteriore Natale nell'incertezza e nelle difficoltà economiche". Così Antonio Nobile, segretario generale Fim Cisl Palermo-Trapani, e Giacomo Raineri, responsabile Fim Cisl Blutec, al culmine del sit in che si è svolto davanti alla prefettura sulla vertenza Blutec di Termini Imerese.

La Cigs è scaduta lo scorso 17 ottobre. L'azienda in amministrazione straordinaria ha chiesto un ulteriore anno di proroga degli ammortizzatori per l'attuazione del piano che dovrebbe prevedere il rilancio del sito termitano. "Intanto i 635 lavoratori sono senza reddito da metà ottobre e non si ha alcuna certezza su quando percepiranno la nuova cassa integrazione - continuano Nobile e Raineri -. Abbiamo completato l'esame congiunto il 24 novembre presso il dipartimento Lavoro della Regione Siciliana che ha inoltrato la documentazione al ministero del Lavoro per le successive fasi di autorizzazione".

Le segreterie nazionali di Fim, Fiom e Uilm hanno fatto richiesta urgente per comprendere quale sia il problema che blocca la pratica per la Cigs. "Dobbiamo ancora entrare nel merito delle proposte di reindustrializzazione dell'area di Termini Imerese ma nel frattempo non possiamo lasciare senza reddito i lavoratori che sono stanchi e che vogliono risposte sul loro futuro e su quello di tutto il sito termitano", concludono Nobile e Raineri. 

Fonte agenzia Dire

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento